domenica 22 dicembre 2013

ragazzi a rischio di dipendenza,mezzo milione vittime delle slot e non solo

500.mila adolescenti vittime delle slot, ragazzi fra i 15 e i 17 anni lasciati soli e a rischio dipendenza. La denuncia viene fatta dal senatore Antonio Gentile segretario dell'ufficio di presidenza del senato e membro della commissione bicamerale sull' infanzia.Le dipendenze nascono sempre da una solitudine e un disagio, ma qui si evidenzia una assenza della famiglia. Gioco d'azzardo,consumo elevato di bevande alcoliche, consumo abituale di cannabis e un  milione cioè 1 su 20 si fa di ecstasy.

Una  ricerca di Eurispes e telefono azzurro  mette in evidenza che gli adolescenti sono attratti dal gioco d'azzardo fin da piccoli e non riescono a staccarsi da tv, internet e cellulare.Stanno in rete 4 ore al giorno e cercano siti che esaltano la violenza, razzismo, anoressia e suicidio.Scambiano tra loro sms o videi a sfondo sessuale e sulla rete sono vittime di cyberbullismo.
La cosa più inquietante è che un adolescente su 20 ha cercato online siti che esaltano il suicidio e i ragazzi accedono anche a siti dove incitano alla violenza

Mi chiedo se gli adulti sono coscienti di questi dati e  quando viaggiano nei vari social si rendano conto che ci sono adolescenti che li leggono ? E che esempio danno?
Che metodo stiamo insegnando per stare al mondo a questi ragazzi? Dove li stiamo portando?

La mancanza di gusto per la vita, è stato sostituito da oggetti vuoti che non sanno rispondere al desiderio profondo di felicità e lasciano una profonda solitudine che nessuna droga può colmare. Quello che manca sono degli adulti, dei padri e delle madri, dei maestri e compagni di viaggio, che non si sono rassegnati e consegnati a oggetti sostituivi e non vivono bloccati, ma sperimentano il dramma profondo dell'avventura umana e affascinante della vita e che hanno il coraggio di viaggiare pieni di passione in essa, per far in modo che   i ragazzi possano aver di fronte " qualcuno" a cui guardare e da cui andare quando si sentono soli.









venerdì 20 dicembre 2013

L'appello del principe Carlo contro la persecuzione dei cristiani in Medio Oriente, ignorato dai media

Il principe Carlo martedì ha detto che è profondamente turbato per la difficile situazione dei cristiani in Medio Oriente, la notizia è riportata dal giornale Catholic Herald.Il discorso è stato tenuto a Londra al Clarence House e ha invitato tutti i cristiani, gli ebrei e i musulmani ad unirsi per porre fine alle sofferenze dei cristiani

Il principe ha aggiunto che da tempo è profondamente turbato dalle crescenti difficoltà che incontrano le comunità cristiane nelle varie parti del Medio Oriente e che non si può ignorare che i cristiani sono presi di mira dal fondamentalismo islamico. Il cristianesimo è nato in Medio Oriente e non dobbiamo dimenticare i nostri fratelli e sorelle del Medio Oriente in Cristo.
Il principe ha detto che per 20 anni ha lavorato per costruire dei ponti tra l'islam e il cristianesimo per dissipare l'ignoranza e l'incomprensione, ma ora siamo in un momento di crisi e i ponti si stanno rapidamente distruggendosi.
E  che i cristiani sono solo il 4% della popolazione del Medio Oriente e  la loro perdita sarebbe insostituibile e un duro colpo per la riconciliazione del mondo.


Purtroppo questo appello del principe Carlo (che da noi fa notizia solo per i suoi gossip )e non per il lavoro che svolge non ha avuto un eco  sulla stampa. Il silenzio assordante  su questo dramma  mi fa  pensare che sia voluto  e il silenzio è sempre segno di assenso...

Come si augura il principe Carlo, lo spero anche io, che il Natale diventi occasione di riflessione sulla pace nel mondo , sopratutto per chi ha la responsabilità di non far crollare quei ponti.













martedì 17 dicembre 2013

I dati allarmanti sulla situazione in Europa su aborto, divorzio e disoccupazione.

Brian Clowes direttore della ricerca e della formazione di Human Life International dal 1995, ha fornito questi dati sulla situazione dell'aborto in Europa:

Aborto:
Dal 1965 dove le statistiche dicevano che c'erano 2,37 figli per donna ad un dato disastroso del 2014 che passa a 1,33 figlio per donna, per cui un calo del 44%. Il massimo l'ottiene l'Islanda con 1,83 figli per donna, seguita dall'Irlanda con 1,75%.

Secondo il Population Information Network delle Nazioni Unite, fra le statistiche più basse al mondo c'è la Bosnia Erzegovia  con lo 0,99%, cioè una media di 1  bambino per famiglia che è inferiore alla Cina.

Sono 35 paesi al mondo in cui ci sono pochi bambini e tra questi 22 sono in Europa.
Fra i paesi più popolosi troviamo la Russia con 141.310 mila persone ( nono al mondo, ma in rapido calo) la Germania con 82 milioni, la Francia, l'italia e il Regno Unito hanno fra 60  e 65 milioni di persone.

Sono in aumento anche i divorzi:
Dal 1960 che erano 125.000 a circa 850.000 del 2014.

La disoccupazione: dai 5 milioni del 1977, ai 35 milioni del 2014.

L'enorme costo degli aborti è in aumento di 4,1 milioni l'anno nel 2014  e questo vuol dire aumento delle tasse.
 Nel 2030 la popolazione degli immigrati musulmani sarà circa di 60 milioni.
 Gli immigrati provenienti dal nord Africa si integrano male nell'Europa secolarizzata, perchè sono molto religiosi e questo potrà creare una situazione di tensione e conflitto.

 In Europa è stata fatta un politica che ha distrutto l'amore per i bambini, una vera propaganda anti -natalità, che ha come risultato un costo sociale enorme,  e purtroppo la politica laica l'ha  fatta passare come una scelta di civiltà, mentre i dati ci dimostrano che stiamo peggio di 50 anni fa.
  L'unica speranza che abbiamo per salvare l'Europa   è quella di convertire i cuori e le menti delle persone attraverso una politica pro-vita, altrimenti questo disastro ci porterà a fondo.



lunedì 16 dicembre 2013

L'appello del vescovo per la liberazione delle 12 suore rapite in Siria, sperando che possano tornare a casa per Natale



Un vescovo siriano ha lanciato un appello per la liberazione di 12 suore rapite nel paese la scorsa settimana.

In un'intervista con Aiuto alla Chiesa che Soffre, siro-ortodosso Mons. Selwanos Boutros Alnemeh di Homs e Hama ha detto che non aver sentito le suore fin dalla loro scomparsa dieci giorni fa dal Convento di S. Tekla in Ma'loula, una cittadina a nord di Damasco ed  ha aggiunto che è convinto che sono  detenute a  12 miglia di distanza nella città di Yabrud.

Il vescovo ha aggiunto: "Esigo la liberazione immediata delle suore, che non hanno fatto male a nessuno,siamo andati nel   punto in cui sono stati rapiti le  suore e vi chiediamo Che cosa hanno fatto di sbagliato? Il loro rapimento è un crimine. I rapitori vogliono dimostrare che non conoscono pietà."
"Le sorelle non stavano ne con il  regime e nemmeno con  quello dell'opposizione,nel convento hanno accolto  rifugiati di guerra senza guardare  alla  loro religione, compresi i musulmani. "

Spero, che le  suore possano tornare a casa per  il Santo Natale e che la voce dell'odio e della guerra possa tramutarsi in amore e pace, nel cuore dei loro rapitori e di tutta la Siria.

Che Dio le protegga!



Le legge Letta-Alfano sull'abrogazione del finanziamento ai partiti viola la segretezza del voto ed è anticostituzionale.


La legge Letta-Alfano per abrogare il finanziamento ai partiti è anticostituzionale, perchè viola la segretezza del voto.  Richiede di farmi sbarrare sulla dichiarazione dei redditi il nome del partito a cui vorrei che andasse il mio 2 per mille e cosi tutti saprebbero la mia preferenza partitica e viola anche la mia privacy perchè il voto è segreto.Nel caso che decidessi di non sbarrare la casella è probabile che il mio 2 per mille andrebbe al partito avverso. Con questo giochetto, ci schedano tutti e i partiti si piglierebbero più soldi di quelli che si intascano ora. In sintesi sembra una gran furbata, l'alternativa è che questa gente si convinca a mantenersi con il tesseramento e la smettesse di chiederci soldi e di rispettare la costituzione che dice:

art.48 della costituzione italiana: Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.

domenica 15 dicembre 2013

La donna più anziana d'Europa è italiana il suo segreto sono le uova e il sonno.

La donna più vecchia d'Europa è italiana, si chiama Emma Morano e venerdì ha compiuto 114 anni.
La signora Emma vive a Verbania ed è la quinta persona più anziana al mondo.

 Emma nasce a Vercelli nel 1899 la sua famiglia è composta da 8 figli e sua sorella è morta a 102 anni, per cui proviene da una famiglia longeva.

Il presidente Napolitano le ha inviato una lettera di auguri a nome di tutti gli italiani,  da quello che leggo sulla stampa dicono che sia in buona salute e passa la sua giornata fra le faccende domestiche e la cucina.
Il segreto della longevità di Emma:
 va a letto alla sera alle ore 19 e dorme fino alle 6 di mattina,  poi fa  colazione con  latte, biscotti e acqua e durante il giorno mangia 2 uova, uno crudo e l'altro cotto, come le consigliò un medico quando aveva 20 anni, a pranzo pasta con il ragù e alla sera solo un bicchiere di latte e ogni tanto si concede un dolcetto.
Emma nella sua vita è stata  operaia e ha lavorato anche nella cucina di un collegio a Pallanza fino  a 75 anni, per cui una vita dura dolorosa,perchè si è separata dal marito ed è  morto l'unico figlio che ha avuto.
Auguro,
Tanti auguri a nonna Emma...che ci testimonia, come una vita semplice e sana aiuta a vivere a lungo...






venerdì 13 dicembre 2013

In Italia ci sono 900 mila bambini a rischio di abuso e maltrattamenti

Ieri mattina a Torino si è aperto un momento di confronto e approfondimento per psicologici, psicoterapeuti, assistenti, sociali, insegnati e a quanti lavorano e sono impegnati nella tutela dell'infanzia.

Dario Merlino presidente del CISMAI ( Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l'abuso all'infazia) ha detto: " la protezione del bambino è un bene irrinunciabile ma sopratutto, per ragionare in un'ottica di prevenzione e protezione"

Secondo la prima indagine nazionale di Cismai e “Terre des hommes”, 1 minore su 6 fra quelli assistiti dai servizi sociali dei Comuni italiani e 1 minore su 100 fra la popolazione
minorile residente risultano vittime di maltrattamenti. In tutto, i casi seguiti dai servizi sociali sono 100mila, pari allo 0,98% della popolazione minorile. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, però, per ogni caso emerso ce ne sono almeno altri 9 che non vengono riconosciuti e curati. In Italia, quindi, sarebbero almeno 900mila i bambini a rischio maltrattamenti.
 Dice Valerio Neri, direttore di Save The Children, dall'analisi è emerso che per i genitori (il 43%) il contesto maggiormente a rischio è rappresentato dai centri sportivi,

  il 59% ritiene che i propri figli siano comunque sufficientemente tutelati contro gli abusi da parte di adulti in ambienti estranei a quelli familiari. Da parte dei ragazzi un dato segnalato che fa riflettere è che alla domanda se un abuso «succedesse a un tuo amico/conoscente pensi che lui ne parlerebbe a qualcuno?», solo il 39% ne riferirebbe ai genitori e il 18% agli insegnanti. «Anche su questo – conclude Merlino  si dovrebbe aprire una riflessione.

Vorrei concludere con le parole di don Noto, il prete in prima linea contro gli abusi ai bambini perchè ci rendiamo conto che tutelarli vuol dire salvare la loro vita, la loro felicità e farli crescere in modo sano ed evitargli delle ferite che lo condizioneranno per sempre.

Don Noto ha detto: "Chi è stato abusato da bambino non sarà mai una ex vittima e non dimenticherà"

l'ateismo laicista religioso, impedisce la benedizione in una scuola

In Italia è bastata una sentenza del Tar, per impedire una benedizione a scuola, in questo paese non comanda più la democrazia, ma la magistratura. E' bastato che un genitore che si definisce ateo, laicista, per far sospendere la benedizione natalizia che si svolgeva da anni nell'Istituto comprensivo  Galilei di Tradate (VA) e la preside Paola Tardiello l'ha dovuta  sostituire con uno scambio di augurio e cosi una tradizione che durava da anni  per colpa di uno genitore è stata interrotta.

La preside ha riportato le parole del genitore ateo che ha detto :" Abbiamo dovuto difenderci da questa ennesima clericalata" 

Mi chiedo per un ateo laicista una benedizione è una clericalata? Come facciamo noi cattolici a difenderci da questa ignoranza?
La benedizione è prima di tutto un atto di predilezioni di Dio invocato con gesti sacri, è un impegno di amore che Dio prende con l'uomo, il contenuto della presenza del Signore risorto presso la comunità. 

 Devono difendersi da un atto di amore?

Ma i nostri atei laicisti, son del tipo religioso, quelli che seguono l'uaar ( Unione degli atei agnostici razionalisti)  per cui si son recati sul sito dell'uaar e  hanno scaricato una lettera di diffida e l'hanno data alla preside.
  Anche se una sentenza del Consiglio di stato del 2010 ha stabilito che la visita pastorale non può essere definita attività di culto, ne diretta alla cura delle anime ma assume piuttosto il valore di testimonianza culturale.

Siamo in un paese dove sono i giudici a decidere cosa va bene e non va bene e se il giudice è credente a questo punto emetterà una sentenza e se non lo è dirà altro.

Siamo in un paese dove basta un genitore ateo laicista che la pensa come un talebano  a decidere per tutti, perchè sarebbe bastato usare il buon senso e tenere lo studente lontano dalla benedizione, lasciando  agli atri la libertà di riceverla.

Ateismo vuol dire  credere in nulla e dal nulla non ci si difende, per questo penso che è   proprio questo tipo di ateismo religioso, che ci fa capire che Dio esiste e fa paura a chi  ne fa una battaglia, gli da tempo ed energie per combatterlo.

Una cosa mi piacerebbe capire, come ci difendiamo noi, da questi atei religiosi che sono contrari al bene e all'amore universale?
Io sono laica cristiana, la laicità non vuol dire non cristiano e vorrei vivere in un paese democratico, dove ci sia libertà di pensiero e di religione.

giovedì 12 dicembre 2013

le famiglie bloccate in Congo, cercano l'aiuto di papa Francesco...dopo il sollecito della Kyenge non è accaduto nulla

Si sono rivolti al Papa alcuni enti che si occupano di adozioni internazionali, nel caso specifico in Congo, dove 24 famiglie italiane , che si sono recate nel Paese africano per portare a casa i figli adottivi, sono bloccate da due settimane, nonostante abbiano compiuto le regolari procedure di adozione di bambini congolesi.

Si sono rivolti al Papa alcuni enti che si occupano di adozioni internazionali, nel caso specifico in Congo, dove 24 famiglie italiane , che si sono recate nel Paese africano per portare a casa i figli adottivi, sono bloccate da due settimane, nonostante abbiano compiuto le regolari procedure di adozione di bambini congolesi.

Lo scorso settembre le autorità congolesi avevano deciso di sospendere il rilascio del nullaosta all’uscita dei minori adottati; poi il ministro Cecile Kyenge – originaria proprio del Congo – ha effettuato un sollecito,  ricevendo dalle autorità del suo Paese ampie assicurazioni in merito a una conclusione positiva dell’iter adottivo delle coppie italiane.  A oggi, però, sono costrette a rimanere nella capitale, Kinshasa per via di un ulteriore blocco per uscire dal Paese.
Così hanno deciso di rivolgersi al Santo Padre: “Vorremmo che le nostre famiglie possano festeggiare insieme ai loro bambini le imminenti festività natalizie finalmente a casa. La condizione in cui versano le famiglie desta preoccupazione a causa della lunga permanenza in loco che li espone a rischi di malattie, ad esborsi di denaro veramente ingenti, con una incertezza che li sta logorando anche dal punto di vista psichico ed emotivo”.

Fonte: www.ilgiornateditalia.org


Messico, dammi indietro mio figlio, il grido della carovana delle mamme che si è rimessa in marcia

In Messico la carovana delle mamme si è messa alla ricerca dei loro figli emigranti dispersi. Il 2 dicembre, la carovana organizzata dal Movimento dei Migranti mesoamericana è arrivata in Messico, dopo aver attraversato il confine dal Guatemala. La marcia è composta da 40 mamme di migranti, provenienti da El San Salvador, Nicaragua, Honduras e Guatemala, alla ricerca dei loro figli che avevano come meta gli Stati Uniti. La carovana delle mamme tra il 2 e il 18 dicembre si recherà in 22 sedi, 14 stati per un totale di 3958 Km. In ogni luogo che visiteranno saranno sostenute da associazioni ed enti locali.

140.000 stranieri, per lo più dell'america centrale, arrivano in Messico senza documenti e secondo i dati ufficiali della Commissione dei diritti Umani e stima che ogni anno 20.000 vengono rapiti  dai gruppi criminali.

Amnesty International, sostiene la carovana delle mamme e i sui attivisti saranno presenti per accompagnarle nel percorso e sostenerle nelle loro attività di ricerca.

La carovana ha documentato 70.000 sparizioni di migranti nel centro america negli ultimi 30 anni, una vera crisi umanitaria che si è aggravata negli ultimi anni per colpa di un cartello della violenza. La criminalità organizzata, oltre al traffico della droga, ha trovato anche un altro business cioè il traffico di clandestini, sopratutto dopo la nascita di un gruppo criminale chiamato Los Zetas, fondato da ex membri di Gangs,i quali  rapiscono i clandestini  per braccianti esigenti e molti finiscono morti e poi  vengono sepolti nella nuda terra e cosi  a volte occasionalmente vengono ritrovati decine di cadaveri senza nomi.
Un sopravvissuto ha detto che i trafficanti di droga lo avevano sequestrato nel suo cammino verso gli Stati Uniti.
Mi auguro, che il governo messicano, punisca in modo esemplare e debelli questo traffico di esseri umani e faccia in modo che nessuna madre pianga più suo figlio e debba andarlo a cercare.




mercoledì 11 dicembre 2013

Per Time papa Francesco è la persona dell'anno.

Time ha eletto papa Francesco " la persona dell'anno" è la terza volta che un papa viene eletto, il primo fu Giovanni XXIII nel 1962, poi Giovanni Paolo II 1994 e oggi papa Francesco, il criterio è la loro preminenza nelle notizie. Il Time assegna questo premio dal 1927.
Padre Lombardi specificato che questa designazione di " uomo dell'anno " fatta dal Time è un segno positivo, in quanto questo titolo viene attribuito a chi annuncia nel mondo valori spirituali, religiosi e morali e parla efficacemente in favore della pace e della giustizia"
 ha poi specificato che il papa non cerca il successo, ma gli interessa il messaggio e se Time ha capito il suo messaggio, il papa sarà contento....


Questo dimostra quanto bisogno ha il mondo di una guida, di una speranza e di una paternità.

Quanto abbia bisogno di Cristo...




lunedì 9 dicembre 2013

Udite, udite,dopo quasi 1 anno di stallo è arrivato super Renzi e ha detto che questa volta il cambiamento ci sarà davvero !

Ci sono alcuni tweet della campagna elettorale di Bersani che fanno sorridere, in particolare uno del giorno 25 gennaio alle ore 19.40 che dice:Noi non raccontiamo favole 

Arrivano le elezioni e Bersani le vince e invece di governare inizia a corteggiare il suo Bebbe per 2 mesi Perchè da solo non riesce, non ha i numeri sufficienti, il brutto Silvio non gli piace, lui ha deciso che deve far innamorare il Grillo che la sua favola è quella, vuole le sue stelle. Il Bebbe non molla, vuol tenersi le sue stelle tutte per se.
Per cui non gli resta che arrendersi e lasciare all'Enrico il quale  tutto contento scrive anche lui il suo tweet il giorno
18 marzo alle ore 8,20  "Una giornata bella come sabato non può morire come una farfalla. Ora governo e legislatura di cambiamento"

domenica 8 dicembre 2013

L'eredità di Mandela è un partito fallimentare, corrotto e incapace di governare, ci sarà la resa dei conti?

La morte di Mandela segna anche la resa dei conti del suo partito, The Economist sottolinea  la governace sbagliata, formazione di bassa qualità della sua classe dirigente e il massiccio livello di disoccupazione di circa il 40%, cifra superiore rispetto a quando Mandela era dietro le sbarre.
 L'African National Congress (ANC)  ha avuto la vittoria elettorale nel 1994, poi  ha perso rapidamente la sua magia rivoluzionaria, senza Mandela, l'ANC non può più fingere di essere un partito di una "nobile causa", ma è semplicemente un partito al potere, anche se la sua democrazia è sana.

Ma,
L'ANC, funziona ora come il partito comunista cinese,
i dibattiti politici più importanti si discutono all'interno dell suo congresso, le imprese di proprietà di ANC godono di accessi privilegiati agli appalti statali, i suoi politici sono stati coinvolti in casi di corruzione, alcune imprese di successo sono fallite a causa dei loro contatti politici. Senza una vera competizione politica i politici di  ANC non sono motivati a riformare uno stato che distribuisce il patrocinio  e il lavoro solo ai  neri,
proprio come una volta accadeva nello stato dell'apartheid, dove si riservavano i posti di lavoro solo ai bianchi.

L'ANC, continua a vincere le elezioni, pur non riuscendo ad offrire una crescita economica, i partiti rivali non sono in grado di  catturare l'immaginazione nazionale anche se alcuni amministrano bene in alcune regioni. L'ANC ha convinto i suoi elettori che sarebbero stati fuori  coloro che non li avrebbero votati, questa gente vive sull'immagine di Mandela e sul suo glamour.Sarà difficile spodestarli e il futuro per il sud Africa oggi senza Mandela non è roseo e purtroppo Mandela non è riuscito a creare una classe dirigente degna del suo nome e dei suoi valori, ha lasciato un partito che non sa gestire l'economia e ricatta il suo popolo,a questo punto non ci resta che sperare  che Dio aiuti il sud Africa e che l'anima di Mandela vegli su di loro.
Mi rimane una domanda, come mai Mandela non è riuscito a creare una classe dirigente degna del suo nome e dei suoi valori?










sabato 7 dicembre 2013

Cina, un famoso regista rischia di pagare 100 milioni di dollari perchè ha violato la legge del figlio unico

Zhang Yimou
Il regista cinese Zhaug Ymou, del celebre film dei pugnali volanti, ha ammesso di avere 2 figli con la ex moglie e una figlia con quella attuale e adesso rischia una multa di 100 milioni di dollari.Da alcuni mesi circola anche la voce che avrebbe altri 3 figli con donne diverse. La corte intermedia del popolo di Wuxi città natale della moglie Zhang chiede per i  danni metà della somma a titolo di risarcimento e l'altra metà per danni punitivi.

Uno degli avvocati ha confermato la richiesta di 1 miliardo di yuan ( 100 milioni di dollari) e ha spiegato che hanno deciso di agire contro Zhang perchè rappresenta il tipico caso di una persona che appartiene all'èlite e cerca di raggirare la legge e che questo fenomeno di persone ricche che hanno più di 1 bambino è molto grave ed è ingiusto verso i poveri che devono seguire rigorosamente la politica nazionale.


Quando lo stato si sostituisce  alla libertà dell'individuo diventa il suo padrone e detta le regole anche sui suoi desideri naturali, avere un figlio è una benedizione mentre per lo stato cinese averne più di uno è un reato  da punire. C'è da chiedersi che diritto ha uno stato di dettare queste condizioni , di pensare e scegliere al posto dell'individuo?  Di proibire la sua espressione naturale, cioè la paternità, delimitando la sua libera scelta di amore per la vita?

Questa si chiama dittatura.

Gli americani e la coscienza del papa

 Un  bell' articolo di Kathleen Parker sul Washington post ci aiuta a capire il dibattito che c'è in America sulle parole del papa.http://www.washingtonpost.com/opinions/kathleen-parker-the-conscience-of-a-pope/2013/12/06/f39f9d66-5ea7-11e3-95c2-13623eb2b0e1_story.html?hpid=z2

La Parker spiega  la paura dei liberali è che questo papa sia  un crociato della giustizia sociale, riguardo alle sue parole sulla disuguaglianza sociale.Mentre i conservatori temono che sia troppo comunista.
 Perchè dopo aver letto le parole del papa circa l'avidità e la disuguaglianza, Rush Limbaugh, etichettò il papa di "marxismo puro".

E' vero che sia Marx che papa Francesco hanno criticato l'idolatria del denaro e la disuguaglianza,Ma Francesco nella sua Evangelii Gaudium http://www.vatican.va/holy_father/francesco/apost_exhortations/documents/papa-francesco_esortazione-ap_20131124_evangelii-gaudium_it.html  ( la gioia del vangelo), dice che il cristianesimo si fonda su Cristo, mentre Marx ha fatto solo un rendiconto economico e poi  ha sostenuto l'abolizione della religione e l'accettazione dell'ateismo. Per il cristianesimo la carità è una virtù attraverso la quale si riceve la grazia di Dio, mentre il marxismo l'abiura.

Il papa  non cita o condanna la ridistribuzione, egli contesta l'idolatria del denaro e l'ossessione per le cose perchè questo ci distrae da chi ha bisogno e giustamente a questo punto  la Parker si chiede: cosa dovrebbe fare il successore di Pietro quando vede tanta sofferenza nella società del libero mercato?

Mi rendo conto che questo papa è entrato con una spada dentro il mondo capitalizzato  basato sull'economia, il denaro rimettendo al centro " Cristo", quel Cristo che per decenni il mondo ha cercato di far fuori,  perché troppo scomodo a chi ha creato il mercato dei  falsi bisogni legati al consumismo. Ricordo che fu proprio il presidente Kennedy che divise la religione dallo stato, parlando di laicità dello stato, senza poi dire in realtà cosa avrebbe significato  e su cosa si sarebbe fondato. Forse,  è stato un modo per creare spazio  al  vitello d'oro e a falsi bisogni?  Dopo 50 anni dovremmo chiederci se questo è stato " veramente" un bene ? Se non ci ha resi più egoisti  e più poveri come persone? Quanto si occupa l'America dei suoi poveri? Iniziando dalla sanità?
In conclusione,
penso che,
Ingabbiare Francesco
 in una etichetta, ridurlo ad uno schema, non sia possibile, perché Francesco è di Cristo, quel Cristo che torna sempre vincitore  e che ci ricorda che  la nostra responsabilità è uno all'altro e  il vitello d'oro è un falso idolo.









venerdì 6 dicembre 2013

Grazie a Mandela per aver reso questo mondo migliore

Nelson Mandela è stato il prigioniero politico più famoso al mondo, 27 anni di carcere per negoziare la fine dell'apartheid. E' stato il primo presidente democraticamente eletto della sua nazione.

Giovedì ci ha lasciato e come ha detto il presidente Jacob Zuma: "Abbiamo perso il nostro figlio più grande"

Il mondo perde un maestro, qualcuno che ci ha insegnato a vivere, un esempio, un UOMO.

Oggi qualcuno si chiederà cosa sarà della sua nazione dopo la sua morte e se lo lasceranno morire in pace?
Io credo che uomini come lui, che hanno dato tutto per il bene del  popolo continueranno a vivere e porteranno ancora frutti positivi,  penso  a Martin Luter king  come  esempio,perchè  quando muore un padre  saranno i figli a continuare la lotta.

Mi piace ricordare un frase di Mandela:"Sono molto grato alla Chiesa cattolica. Quando i neri non potevano nemmeno salire su un autobus, la Chiesa cattolica li faceva vescovi e cardinali" (Nelson Mandela).
La chiesa continuerà a farli vescovi e ad indicare che non esiste una razza diversa dall'altra, ma solo persone e figli dello stesso Padre.
Un grazie  a Mandela, per aver lottato e al suo grande coraggio e per aver reso il mondo migliore.

giovedì 5 dicembre 2013

Insulta radio Maria perchè ha ricevuto il bollettino delle offerte

Aiutiamo questo signore, ha dato l'indirizzo a radio Maria e adesso teme che si prendano i suoi soldi..come dice nel suo post:http://www.saveriotommasi.it/blog/articolo.php?id=952 che ha intitolato: Aiutatemi radio Maria mi chiede i soldi.

Il povero Saverio al meeting di Rimini ha dato il suo indirizzo a radio Maria e quando ha ricevuto il bollettino delle offerte è andato fuori di testa, si è messo a sclerale, insultando radio Maria e il suo post è stato persino ripreso da apocalisse laica, noto sito legato all'uaar.

Mannaggia...da buoni cattolici facciamo qualcosa.....andiamo a casa sua e cestiniamo il bollettino e rassicuriamo Saverio che nessuno gli porterà via il suo denaro..con una bella camomilla.

Comunque,  non ha perso l'occasione per offendere Radio Maria e mi viene da pensare che il bollettino è stata solo una scusa.
Quasi, quasi lo imito e
 chiedo aiuto per tutti i bollettini che ho ricevuto da radio, aziende ecc...a cui non ho nemmeno dato il mio indirizzo, oppure perchè non si diano 10 milioni di euro a radio radicale .....

Credo che una persona intelligente sappia che, in democrazia è lecito chiedere ed è anche lecito rispondere di no. Ma non è lecito offendere come ha fatto questo signore, che potrei chiamare cristianofobico se usassi il suo modo di fare.
In conclusione:
 Quasi, quasi , raccolgo  qualche offerta, per pagargli uno psichiatra...sperando che si curi eh!

La consulta ha deciso che da 8 anni abbiamo parlamenti abusivi , incostituzionali e fuorilegge

La consulta ha deciso che la legge con cui abbiamo votato da 8 anni è incostituzionale, cioè va contro la costituzione di questo paese. Una legge firmata da un presidente comunista e mi chiedo loro dove erano  e perchè hanno votato con questa legge?

QUESTO VUOL DIRE CHE DA 8 ANNI, ABBIAMO  DEI GOVERNI INCOSTITUZIONALI E QUESTO SI CHIAMA " COLPO DI STATO" CIOE' VIVIAMO IN  UN REGIME ANTIDEMOCRATICO E CON UN PARLAMENTO ABUSIVO?

Ci rendiamo conto della gravità di questa sentenza?

Perchè la costituzione serve a garantire la democrazia in un paese.

Come mai non si è mai voluto cambiare la legge elettorale in questo paese?

Ci ritroviamo un paese totalmente in mano alla sinistra, hanno il presidente della repubblica comunista, il presidente della camera , del senato, la maggioranza in parlamento e in senato e il potere amministrativo nelle regioni e nei comuni del pd.

Oltre al fatto che il capo dell'opposizione è stato fatto fuori attraverso la magistratura.

Calderoli il padre del porcellum dice questo: Parlamento, Regioni, Comuni. Un Paese fuorilegge.
«È illegittimo il Parlamento, illegittimo anche il governo stesso espressione di questo Parlamento, illegittimo il presidente della Repubblica eletto due volte dal Parlamento nominato col Porcellum. E illegittima anche la Consulta, che ha una parte di giudici eletta dal Parlamento!».
«Se quello che hanno deciso vale per tutti, sono illegittimi al 90 per cento i consigli delle Regioni che sono eletti col premio di maggioranza e il listino bloccato. E anche più dei due terzi dei consigli comunali italiani, che sotto i 15mila abitanti hanno un premio di maggioranza».
Mi chiedo a questo punto se la consulta che parla dopo 8 anni sia credibile, se dietro a questo potere forte, non ci sia una monarchia assoluta che vuol tenere l'Italia nel caos e impedire un cambiamento?

Una cosa è certa, che le primarie nel pd oggi valgono meno di 0 o forse  qualcuno ha avuto paura che  Renzi vincesse le primarie nel pd? Una cosa è certa che  questi giochetti di potere del vecchio partito comunista, stanno portando l'Italia allo sfacelo.I compagni non vogliono mollare il potere?

Chissà cosa ne pensa D'ALEMA ? 

mercoledì 4 dicembre 2013

Sopravvissuto 3 giorni infondo al mare con l'aiuto della preghiera

A Lagos in Nigeria i sub avevano già recuperato 4 corpi annegati in fondo al mare dell'oceano atlantico, quando vedono sul monitor del recupero tv una mano,Toni Walker si avvicina per toccarlo, viene preso e stretto  da Harrison Odjegba Okene il cuoco nigeriano del rimorchiatore affondato,  sopravvisuto per 3 giorni in una sacca di aria in fondo all'oceano.

Okene era vestito solo con il  boxer e quando è arrivato il freddo e la paura,ha detto di aver recitato un salmo che sua moglie gli aveva inviato quella sera prima di andare a dormire e di aver   letto la bibbia dai salmi 54-92 e durante la sua permanenza infondo all'oceano di aver invocato e pregato per tutto il tempo questa preghiera:" Dio, per il tuo nome salvami..vieni presto in mio aiuto"

Okene ha pregato, pensando che solo un miracolo poteva salvarlo, era solo in fondo al mare con una bottiglia di coca cola e ha creduto di morire e Dio non lo ha abbandonato.











martedì 3 dicembre 2013

Il papa va a trovare i bambini malati e un gruppo anticlericale lo attacca e lo offende nel web.

Un gruppo anticlericale, prende le parole che il papa ha espresso ai bambini malati di leucemia e le trasforma per attaccare la chiesa e il papa.

Il papa è andato a trovare 30  bambini malati di leucemia provenienti da  Breslavia e ha detto queste parole:

“Vi do il mio cordiale benvenuto, vi saluto. E grazie per questa visita. Grazie per questa visita e grazie per le preghiera che voi fate per la Chiesa. Voi fate tanto bene alla Chiesa con le vostre sofferenze, sofferenze inspiegabili. Ma Dio conosce le cose e anche le vostre preghiere. Grazie tante. E sarà per me un piacere salutare ognuno di voi“.

Il papa richiama alla sofferenza della croce ( che si compie con la resurrezione)e li ringrazia per le loro preghiere perchè queste fanno bene alla chiesa, nel senso che  Dio è vicino a chi soffre, si fa presenza. 

Concetto immediatamente cambiato, non capito da un ateo nel web che lo ha trasformato per una campagna anticlericale ( usando della sofferenza di questi bambini)


questo è il link dell'articolo originale: http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=28458a28a1c28d24

questo è il link dell'articolo postato da questa persona atea e anticlericale con i relativi commenti  che sono una  testimonianza di una posizione cinica , di attacco e offese contro il papa e i credenti. http://oknotizie.virgilio.it/info/28458a28a1c28d24/cos_e_che_fa_bene_alla_chiesa_le_sofferenza_dei_bambini_malati..html
Dopo alcune ore gli amministratori di ok notizie nascondono questo post
e gli atei-anticlericali ne ripropongono un altro http://la.rosa.bianca.oknotizie.virgilio.it/info/29558828a41c632e/il_papa_incontra_bambini_malati_di_tumore_e_leucemia_sofferenze_inspiegabili_ma_dio_sa.html
con questo commento:

le sofferenze dei bambini fanno bene alla chiesa... che schifo di uomo può dire una cosa così? ma soprattutto chi lo ascolta dovrebbe solo sputar in faccia ad una feccia del genere...
Link permanente  1 punto 5 voti scritto da ilmonti 774195 il 03 dic 13, 18:12:21 segnala abuso

Una persona atea  scrive se Dio è buono perchè tanta sofferenza? Domanda legittima se credesse..e poi gli  chiedo che senso  da lui alla sofferenza? E non da risposte...ma continua ad inveire contro il papa.
forse dovrebbe conoscere questa frase di Claudel
Dio non è venuto per cancellare la sofferenza. Egli non è venuto neppure per darne la spiegazione, bensì egli è venuto per colmarla della sua presenza."

Lo stesso scrive ancora: I credenti non si pongono nessun problema, applaudono e si commuovono e magari tornano a casa contenti (per un po'). Mi ricordo gli applausi fragorosi e la commozione che suscitavano i biascichii incomprensibili del papone G.P.II ormai malato e non più in grado di pronunciare un discorso. Ma che importa? che siano discorsi veri o successioni di fonemi incomprensibili all'udito e impermeabili al ragionamento, il papa parla e benedice, e ciò basta.

I credenti non si pongono problemi? Applaudono e si commuovono ecc....ma se ogni 5 minuti muore un cristiano ammazzato nel mondo? Se il 90% della solidarietà di questo paese è in mano ai credenti?

No, no,per lui  non siamo umani  noi voliamo e non viviamo!

Poi c'è sempre il solito ateo che si chiede: chi ha ridotto questi bambini in questo modo?
E lo dice per
 incolpare Dio naturalmente..e mi chiedo secondo lui chi sarà stato? Da ateo al massimo risponde che è il caso..ma  non gli basta ...perchè di fronte ad ogni dramma continua ad incolpare Dio ( in cui non crede)

Il papa ha detto che la preghiera di chi soffre fa bene alla chiesa e non la sofferenza fine a se stessa..

questo concetto di fede sembra che sia impossibile da capire da chi non crede e che si pone come alternativa alla fede, senza saper dare delle risposte alternative su quello che critica.

Questo è l'anticlericalismo lasciato viaggiare nel web, queste persone leggono e sostengono siti come l'uaar, apocalisse atea ecc...e passano la giornata a perseguitare i cristiani nel web..cercando con il lanternino le notizie contro la chiesa e se non le trovano le costruiscono.

Mi chiedo quale dialogo è mai possibile con queste persone?

Un appello se qualche persona autorevole legge questo post, sappia che questi attacchi son messi in atto da anni..perchè da credente posso dire che questa situazione non è più sopportabile.



lunedì 2 dicembre 2013

La morte dei lavoratori cinesi e la sconfitta dello stato italiano, che ha permesso la schiavitù!


A Prato Un fabbrica gestita da cinesi è bruciata e 7 lavoratori sono morti nel rogo.Il procuratore della repubblica Piero Tony ha detto: che la maggior parte delle aziende sono organizzate cosi è il far west,
  "I controlli sulla sicurezza e su ciò che è collegabile al lavoro, nonostante l'impegno dei tutte le amministrazioni e delle forze dell'ordine, sono insufficienti. Siamo sottodimensionati: noi come struttura burocratica, ha spiegato il procuratore, siamo tarati su una città che non esiste più, una città di 30 anni fa".
I lavoratori cinesi, sono stati avviluppati dalle fiamme nel sonno, mentre dormivano in loculi in cartone e cartogesso, nel laboratorio dove si preparavano confezioni di abiti.Non son riusciti a fuggire dalle finestre perchè c'erano le sbarre. In quel posto, lavoravano, mangiavano e dormivano.
Faccio fatica a capire come mai una azienda italiana venga sottoposta a 80 controlli ogni anno e poi da decenni lo stato italiano permetta questo schiavismo ? 
    Le nostre aziende hanno adempimenti di ogni tipo per garantire la sicurezza negli ambienti di lavoro e la        regolarità fiscale, retributiva e contributiva, mentre queste aziende sono lasciate navigare in un mare di illegalità. Chi doveva vigilare e perchè non lo ha fatto?
   Letta andrà a piangere i morti cinesi di Prato? Invece delle navi manderà la polizia a pattugliare le aziende?
   Oppure continueranno a lasciare che la mafia cinese continui a schiavizzare le persone, facendole dormire      nei tuguri e a lavorare per 16 ore al giorno?
 I dati del solo 24 ore parlano di 20 mila lavoratori in nero, ed economia illegale per 1 miliardo di euro.

In quella fabbrica non sono solo morti dei lavoratori cinesi, è anche una sconfitta per lo stato italiano. 



Si piange per gli immigrati morti in mare e intanto si permette che degli immigrati vengano schiavizzati e mi chiedo anche,

Il sindacato dove era?




sabato 30 novembre 2013

Uno studio dimostra: che la preghiera aumenta l'autocontrollo e la stabilità emotiva.

L'ultimo studio è stato fatto dagli psicologici tedeschi dell'università di Mannheim e al Saarland University e hanno scoperto che la preghiera aiuta le persone a mantenere l'autocontrollo.I risultati sono pubblicati sul Journal of Experimental Social Psychology online e sono coerenti con altri studi passati dove si era già visto che riduce i livelli dell'infedeltà e il consumo dell'alcol.

 Sono stati reclutati 79 persone, fra cui 41 cristiani, 14 atei, 10 agnostici e 14 appartenenti ad altre religioni.

I partecipanti sono stati lasciati soli per 5 minuti ed è stato chiesto di pregare o pensare liberamente una cosa per 5 minuti mentre davanti a loro andava  un videoclip divertente, la metà di loro ha reagito normalmente, l'altra metà ha cercato di reprimere le proprie emozioni e controllare le proprie reazioni facciali.


Infine hanno preso parte al test di Stroop, dove le parole che descrivono i colori in inchiostri di diverso colore, come il blu parola scritta in inchiostro rosso. I partecipanti dovevano rispondere al colore dell'inchiostro e non alla parola scritta e questo richiede maggiore autocontrollo sull'istinto.

In sintesi coloro che pensavano liberamente nella prima parte del test e poi hanno tentato di reprimere le loro emozioni duranti i filmati si son trovati a lottare nel test di Stroop.
 Mentre coloro che hanno pregato all'inizio dello studio, hanno dimostrato livelli ancora alti di autocontrollo alla fine.

La ricerca ha anche evidenziato che chi ha pregato per prima e ha tentato con difficoltà di sopprimere le proprie emozioni durante i filmati, non è rimasto impoverito.


Sant'Agostino dice che la fede è ragione, e questo studio conferma che pregare e avere fede educa la ragione, la tiene vigile e allenata. Per cui credere è conveniente anche da questo punto di vista.

Anche in Georgia stop ai simboli del comunismo e nasce la carta della libertà.

La Georgia ha vietato per legge la svastica con la falce dalla bandiera, dimostrando di avere fretta di sbarazzarsi dei fantasmi del passato dell'ideologia totalitaria. I parlamentari georgiani hanno realizzato " una carta della libertà" pareggiando i fascisti ( cosi chiamano i nazisti) e i comunisti , modificando il codice di amministrazione con il quale  vietano ogni simbolo sia  fascista  e comunista e chi si rifiuterà di smantellare i monumenti, statue, delle ideologie totalitarie, sarà punito con una multa di 600 dollari.

I promotori degli emendamenti proposti hanno spiegato che:  " i simboli del comunismo totalitario caratterizzano la violazione dei diritti umani, le varie forme di terrore fisico, uccisioni, terrore fisico di massa, la morte nei campi di concentramento, la fame,la deportazione, torture e lavoro forzato, persecuzioni delle minoranze etniche e religiose, restrizione della libertà di coscienza, di opinione e di espressione e altri."


La stessa decisione è stata presa in Polonia nel 2009, dove c'è il carcere fino a 2 anni per chi porterà in gloria il comunismo, attraverso qualsiasi simbolo.

Lo storico polacco  Wojciech Roszkowski disse: “Il comunismo (per più di 40anni al governo, ndr) è stato terribile, un sistema totalitario, basato sulle bugie, con una propria polizia segreta, che ha fatto milioni di vittime", e, aggiunge, “fu simile al Nazionalsocialismo, e non c’è assolutamente alcuna ragione di trattare questi due sistemi, con i loro simboli, in maniera differente”.

Ormai è ufficiale, il  nazismo e il comunismo sono stati storicamente uguali.




martedì 26 novembre 2013

Bernardo Caprotti il 23 dicembre lascia Esselunga, oltre ad una azienda in utile, ci lascia un grande esempio di tenacia e vigore.

 Dal 1965 Bernardo Caprotti dirige la catena di Esselunga  e il 23 dicembre ha deciso che andrà in pensione, dando le dimissioni dalla nota catena di supermercati di cui lui è il proprietario, come riporta una lettera scritta da lui sul corriere della sera.Ha  88 anni  di cui 62 di lavoro e dopo un infortunio che gli è capitato il 28 Aprile che lo ha costretto a mesi di assenza che lo ha portato a prendere questa decisione cioè di  lasciare la direzione dei suoi 144 supermercati con ben 6,8 miliardi di fatturato e in utile.
Dice Bernardo Caprotti nella sua lettera  che forse si sentirà più leggero e libero di fare  quello che gli è sempre piaciuto, cioè di andare per negozi e cantieri e di non passare la vita subissato da carte e pratiche da firmare.

Mi vien da pensare che  uomini come Bernardo Caprotti ne esistono pochi,   costruttori e sognatori dotati di grande vigore e lucidità, che ricordano quella Italia grande e operosa, fatta da grandi desideri cosa ben difficile da trovare oggi.

Non ci resta che sperare che Esselunga rimanga in famiglia e che qualcuno dei suoi eredi assomigli al padre  continuando con grande vigore il suo lavoro di questi decenni.

A Bernardo Caprotti che ha saputo remare in acque difficili sempre con grande tenacia, lo ringrazio di cuore. .

giovedì 21 novembre 2013

John Kennedy, sogno americano o tragedia americana?A 50 anni dalla sua morte.

Il mistero della morte di John Kennedy ci ha accompagnato in questi 50 anni, personalmente credo che rimarrà e non sarà mai svelato alla storia. Insieme a lui rimane anche il mistero della morte di Marilyn Monroe, sua amante. Una storia fatta di gente bella, ricca, potente, che avevano tutto e sono rimaste senza niente .
A 50 anni dal suo omicidio, il dott. Jones ricorda bene la telefonata, il corpo di John Kennedy con gli occhi sbarrati e il tentativo di operarlo.

La famiglia Kennedy è stata la  famiglia reale  Americana, erano belli, sorridenti, ricchi, fotogenici, incarnavano il sogno americano.Ma è stata anche l'incarnazione della "tragedia americana" molte delle loro vite sono state segnate da grandi dolori. Joseph Kennedy il patriarca, nasce nel 1888 da una famiglia irlandese, accumula una fortuna con degli investimenti in borsa, nel cinema e dall'importazione degli alcolici.
Aveva insegnato ai figli questo motto:" vincete, vincete sempre" e i ragazzi hanno sfidato ogni rischio e ogni sorte con il piglio da super eroi.
Il suo primogenito Joseph Jr muore in guerra nel 1944, per cui la primogenitura passa a John, giovane , ambizioso e aitante al quale verrà scelto una first lady bella ed elegante, Jackie. La sua presidenza riesce ad incarnare la speranza degli anni 60, dove ci furono svolte storiche come la lotta dei diritti civili degli afroamericani e la guerra fredda.

Dopo l'assassinio di suo fratello Bob, disse queste parole ad un giornalista: " la sola parola che conosce la nostra famiglia è terrific ( spaventoso).

Anche Bob fu ferito da colpi da arma da fuoco e poi morì nel 1968.

Anni dopo quel piccolo bimbo John-John che saluta la bara del padre e che commosse gli americani,  cioè John Kennedy jr, mentre vola su un piccolo aereo con sua moglie Caroline e sua cognata Lauren, si inabissa nel mare dell'oceano atlantico.

Vorrei ricordare anche la figlia ribelle, Rosemary Kennedy morta in un ospedale psichiatrico nel 2005, nascosta e trattata come una persona di cui vergognarsi, non all'altezza di essere una Kennedy.
 Ci sono state altre morti e altri scandali nella famiglia Kennedy,  storie terrific, ma non voglio fare la lista dei fallimenti dei Kennedy cioè di una dinastia che voleva vincere senza pensare di fare i   conti con il destino e con la vita .

Non dimentichiamo che per ragioni di politica interna Kennedy rischiò una guerra nucleare con l'Unione Sovietica, dove la previsione era di 1 miliardo di morti e grazie all'intervento diplomatico di papa Giovanni XXIII fu scongiurata e prima che diventasse presidente, come membro del congresso fu un sostenitore della linea dura nelle guerra fredda.Kennedy doveva vincere sempre e per questo incrementò la presenza americana nel Vietnam del sud per dare un segnale forte agli antagonisti della guerra fredda,  dopo la crisi di Cuba aveva bisogno di dimostrare che gli Stati Uniti erano forti ed anche li ci fu l'ambizioso tentativo di trasformare il Vietnam del sud in una repubblica democratica.

La politica estera di Kennedy non è stata diversa della politica di Bush e di Obama poi. La mentalità americana che con la scusa di esportare la democrazia, ha continuato a seminare guerre nel mondo solo per affermare la sua potenza e supremazia in questi 50 anni è evidente. A partire da Kennedy abbiamo visto come il sogno americano si sia infranto e alla fine si è ripiegato su se stesso, facendoci capire  che non  ci basta per essere felici.









Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...