giovedì 18 dicembre 2014

Arrivederci a Virna Lisi, grande e splendida regina del cinema italiano

 Virna Lisi ci ha lasciato...... 


Virna Lisi
Il figlio Corrado ha comunicato che si è spenta nel sonno e cosi  mi piace immaginare che sia arrivato il suo amato, compagno, marito e amante Franco Pesci con cui è stata legata per 53 anni, morto nel settembre del 2013 a portarsela via, salvandola da ulteriori sofferenze del male incurabile che l'aveva colpita 1 mese fa. Cosi la nostra Virna Lisi, signora indiscussa e regina del nostro cinema ci ha lasciato, ed è volata nel cielo blu, abbracciata al suo  amato nel silenzio della notte. Con lei  vola via una generazione, un tipo di donna che è difficile da rincontrare in questo momento storico, dove il protagonismo e la volgarità imperversano .   Aveva avuto il coraggio di  rifiutare il successo  del grande cinema americano perchè  non voleva spogliarsi. Ha avuto ragione, la classe, la bravura e un sorriso come il suo sono stati molto, ma molto di più, di qualche scena erotica.

 L'ultima volta che l'ho vista in tv è stato quando ha letto alla via Crucis al Colosseo  le meditazioni scritte dell'Arcivescovo  Bregantini. Virna Lisi, ha sempre detto di essere molto religiosa e non c'era sera che non andava a dormire senza dire le preghiere,anche la sua devozione a Maria era nota.
Si potrebbero scrivere fiumi di parole su questo bel volto, sopratutto onesto, che è riuscita ad attraversare un mondo non semplice come quello del cinema rimanendo se stessa, senza mai tradire quello che era e sopratutto chi amava.Una donna intera, senza bisogno di gossip e di mostrare più del dovuto, un esempio perfetto per chi vuol fare il suo lavoro e per tutti noi.

Che dire, di fronte a tanta bellezza, se non un arrivederci nell'alto dei cieli.

Ciao Virna e grazie.
Pubblicato da libera-diritti riservati

martedì 16 dicembre 2014

Benigni, 4 milioni di euro per i 10 comandamenti, riconosca a Dio il copyright e gli doni la sua parte

Benigni guadagna 400 mila  euro per ogni comandamento?


Roberto Benigni


I dieci comandamenti di Benigni son ben pagati, c'è chi parla di 2 milioni di euro o di 4 milioni. Comunque sia son tanti soldi per recitare la legge che Dio ha donato all'umanità . In momenti come questi quando le persone oneste son costrette a privarsi dei soldi del canone per pagare questa odiosa tassa, sembra un ulteriore schiaffo in faccia alla misera condizioni a cui son costretti a vivere tanti italiani.

Se ci fosse stato un prete al posto di Benigni son certa che da moltissime parti si sarebbe sollevata una protesta popolare, ma se uno di sinistra come Benigni va in tv e torna a casa con il portafoglio gonfio  guai a chi lo critica. Tutti zitti, parla Benigni e non dite nulla sul compenso!

Ma ci si può arricchirsi sulla legge di Dio? Sembra che  Benigni,lo possa fare, ha le carte in regola, anche se  gli stessi suoi sostenitori sono i maggiori critici della chiesa cattolica e pretendono le sue ricchezze. Dimenticandosi che  la chiesa usa dei suoi soldi per i poveri, Benigni li usa per cosa? Nel 2011 Benigni promise di dare in beneficenza il cachet di San Remo,ma l'ospedale Meyer di Firenze a cui erano stati promessi, non videro quei soldi, lo potete leggere  qui.

Ma visto che il testo è di Dio, c'è da aspettarsi che gli riconosca almeno questa volta  i diritti del   copyright e devolva ai poveri almeno una piccola parte....anche perchè 400 mila euro a comandamento mi sembrano davvero tanti.
Pubblicato da libera-diritti riservati

Tempesta di fuoco dei talebani in una scuola in Pakistan

Orrore e morte, strage dei  talebani in una scuola in Pakistan.


130 morti,tra cui 84 bambini, tutti studenti, giovani senza colpa, sono stati assaliti e massacrati dai talebani in Pakistan a Peshawar. C'è poco da dire di fronte a questa ennesimo tragedia della follia fondamentalista islamica. Purtroppo questo cancro che miete morte nel mondo non si riesce ad estirpare o non vogliono farlo?

Qualcuno immagini di mandare i propri figli a scuola e di non vederli più tornare, perchè dei pazzi assassini hanno deciso di trucidarli e non si capisce nemmeno il perchè. Non c'è spiegazione possibile, umana , religiosa e razionale per fatti cosi gravissimi.

Hanno preso d'assalto una scuola pubblica nel nord-ovest del Pakistan a Peshawar, uccidendo 130 studenti tra (cui 84 bambini)
e insegnanti e ferendone centinaia di altri .

Il primo ministro della provincia di Khyber Pahtunkhwa ha detto che hanno iniziato facendo "fuoco in modo indiscriminato con  la volontà  di uccidere più persone possibile e non avevano nessun interesse a prendere degli ostaggi".

Il mondo deve incominciare a farsi delle domande serie, su questa furia assassina che non si ferma davanti a nulla e deve interrompere questa scia di sangue innocente. Altrimenti ci divorerà.
Pubblicato da libera-diritti riservati

martedì 9 dicembre 2014

E' passata nell'indifferenza quella Coop rossa dove si deve pagare per lavorare..

La Coop sei tu e se vuoi lavorare devi pagare.


L'articolo del Corriere della Sera del giorno 1 settembre 2014 lo potete leggere Qui. Dove racconta che la Codess, membro della legacoop sociali chiede ai dipendenti neo assunti la cifra di 4000 euro.

Perchè la Codess preferisce che i propri lavoratori divengano soci della Cooperativa. Cosi per guadagnare 600 o 1200 euro al mese ne devi investire ben 4000, cioè devi pagare il posto di  lavoro.3000 euro servono per comprare la propria quota sociale e gli altri 1000 devono essere versati alla Codess a fondo perduto, l'articolo spiega  che i 4000 euro non devono essere versati subito e in contanti,( per fortuna) ma, la Cooperativa li scala con comode rate mensili. 

La Codess ha 3000 dipendenti e l'80% è socio, si è anche aggiudicato appalti pubblici in tutta Italia centro settentrionale, dal Veneto,al Piemonte, Emilia Romagna alla Toscana.Il suo fatturato è di 85 milioni di euro
con un utile di 225.mila euro.
La spiegazione della Coop è stata che gli enti pubblici pagano in ritardo e per questo sono stati costretti a chiedere soldi ai propri dipendenti,ai quali il prelievo dei 1000 euro della tassa di ammissione dalla busta paga non è andato giù e dopo una lunga trattativa  la Codess ha preferito restituire questa parte dei 4000 euro per evitare un processo davanti ai giudici. Comunque resta il fatto che la restituzione è stata fatta solo alla coop emiliana mentre nelle altre continuano.
La domanda che mi viene da fare è questa: " la signora Camusso cosa ne pensa?" Proviamo ad immaginare un comportamento simile in una azienda privata? 
Ho fatto una ricerca nel web, di questo fatto "gravissimo"  le fonti che riportano la notizia sono pochissime e questo mi porta a pensare quanto silenzio assenso ci sia stato da parte dei media e della politica su certi comportamenti delle Coop, anche di quelli che oggi gridano allo scandalo di  Roma.
 Ma che ci volete fare, il loro slogan è " la Coop sei tu"
La denuncia è partita da qui
Pubblicato da libera-diritti riservati

venerdì 5 dicembre 2014

Marino:"mai parlato con Buzzi" le foto che lo smentiscono

Il   sindaco Marino a la 7 :"mai  parlato con Buzzi !" Le foto che lo smentiscono


Marino in visita alla coop 29 giugno-Buzzi a sin,
al centro il vice sindaco Luigi Nieri a ds Marino.
In passato  si nascondevano, mentre ora si muovono in modo ufficiale, fanno convegni, si fanno fotografare e poi quando li beccano con le mani nel sacco "mentono" non lo conosco, non so chi sia, con la stessa faccia tosta. Tanto si sa in questo paese esiste una casta intoccabile che riesce sempre a farla franca che sciala  alle nostre spalle . Le foto smentiscono l'affermazione di Marino che ha fatto a otto e mezzo su la 7 dove ha detto : "non ho  mai parlato con Buzzi " le immagine sono  reperibili sul sito della cooperativa "29 giugno" e anche su google. Il sindaco Marino è ritratto più volte nella sede della Coop mentre dialoga con Buzzi.

Come ha detto papa Francesco: "Difficile rimanere onesti in politica, vieni fagocitato da un fenomeno quasi endemico. E' l'ambiente che facilita la corruzione. Non dico che tutti siano corrotti, ma penso che sia difficile rimanere onesti in politica"

Forse è un sogno, ma vorrei vivere in un paese normale, con persone perbene e leali.


Marino in visita alla coop 29 giugno-Buzzi a sin
al centro il vice sindaco Luigi Nieri a ds Marino
Marino in visita alla coop 29 giugno-Buzzi a sin,
al centro il vice sindaco Luigi Nieri a ds Marino.
A sin Buzzi al centro il sindaco Marino

Buzzi con il ministro Poletti.
 Pubblicato da libera-diritti riservati

mercoledì 3 dicembre 2014

"Gli immigrati rendono più della droga" quando l'amore al prossimo diventa solo business

La chiesa rimane l'unica alternativa seria contro il business della solidarietà politiche e mafiose.


Finalmente! I media e la magistratura  si son svegliati e si sono accorti che a Roma c'è la mafia. Mi son sempre chiesta del perchè in Italia ci siano cosi poche inchieste contro, cosi tanto silenzio sui media. Una mafia che si lascia troppo spesso agire silenziosamente. Per cui pensando ai fatti di questi giorni mi chiedo: come mai una certa politica attacca continuamente l'8x1000 alla chiesa cattolica, quando questa si occupa del 90% dello stato sociale di questo paese? E lo fa in modo onesto e perbene, sopratutto con tanto amore? 
L'uomo senza morale, usa di tutto per il proprio tornaconto, non si commuove davanti a niente, tratta l'altro come oggetto e la grande tristezza di questa storia inizia qui.Cosi ci troviamo due povertà umane, quella dell'uomo senza scrupolo che abusa delle persone in difficoltà, e la povertà morale di questi criminali che   mi fa chiedere  chi è il vero poveraccio di questa storia?

 Fa male leggere che :"gli immigrati rendono più della droga" e vedere   trasformato lo stato sociale in business, che il dolore e la povertà siano stati usati cinicamente per arricchirsi, mentre la gente muore di fame. Nessuno sapeva, nessuno vedeva?

Ora abbiamo le prove che immigrazione e mafia sono andate a braccetto, che dietro al flusso dei clandestini qualcuno si è arricchito  a spese nostre. Che noi poveri italiani siamo stati costretti a pagare un conto salato, visto l'aumento delle tasse, e mi chiedo  chi ci ridarà il mal tolto?

E' difficile a questo punto fidarsi ancora di questo stato che ha lasciato raggiungere livelli morali cosi bassi. La cronaca dei fatti la potete leggere qui
Ed è proprio vero che non si può servire due padroni, o servi Dio o il denaro....la scelta è sempre libera.

Pubblicato da libera-diritti riservati

martedì 2 dicembre 2014

Il trionfo dell'Eucarestia e della chiesa negli arazzi di Rubens

Il trionfo dell'Eucarestia negli arazzi di Rubens

"Il Trionfo dell'Eucarestia" sono una serie di arazzi dell'artista fiammingo Peter Rubens (1577-1640). I venti arazzi furono commissionati dalla Infanta Clara Eugenia, figlia di Filippo II di Spagna e governatore generale dei paesi Bassi del sud, come dono per il Monastero de las Descalzas Reales a Madrid. Le scene di questa serie mostrano l'enorme capacità creativa di Rubens.

Paul Rubens " il trionfo della Chiesa" 1625-1626 Madrid, il museo del Prado
Dopo un lungo e accurato restauro con l'aiuto di Panel Paintings Initiative del Getty Foundation i pannelli sono stati restituiti al museo nazionale del Prado di Madrid.
Rubens "il trionfo dell'Eucarestia"



Rubens "il trionfo dell'Eucarestia sui culti pagani"
(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

Pubblicato da libera.

giovedì 27 novembre 2014

Nasce in Cambogia un memoriale per aiutare a riflettere sul genocidio del Khmer rossi

Nasce in Cambogia il Rith Istitute Sleuk, ospiterà la più grande collezione di genocidio legata al sud - est asiatico.

Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid
Sono passati quasi 35 anni dalla caduta dei Khmer rossi, un regime che ha massacrato due milioni di cambogiani, ma le ferite non sono ancora scomparse.
 Per questo un istituto cambogiano ha progettato un memoriale progettato da Zaha Hadid dove cerca di curare quelle ferite.

Dal disegno di Hadid si possono vedere cinque maestose torri che sorgono fuori dalla foresta circostante, come dei bellissimi alberi mutanti, cresciuti su palafitte per la protezione dalle inondazioni, edifici galleggianti che evocano serenità associati a santuari religiosi.


Il design è un grido lontano, rispetto ad atri  oscuri  monumenti dedicati ai genocidi come il Museo di Daniel Libeskind ebraico di Berlino.

Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid
(Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid)
Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid
"Questo progetto vuole commemorare il passato, aiutare alla riflessione e  alla speranza per ritrovare  ottimismo per il futuro, per questo comprende momenti di calore, luce e ispirazione" spiega Hadid.

Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid
Progetto del Sleuk Rith di Zaha Hadid
La scelta di Zaha Hadid spiega il visionario fondatore dell'Istituto Youk Chang è stata fondamentale, perchè egli stesso è sopravvissuto al genocidio dei Kmer Rossi.

Il nome sarà "Sleuk Rith" che significa " il potere delle foglie" riferendosi alle foglie secche che gli intellettuali cambogiani utilizzavano per documentare e diffondere la conoscenza e la cultura nei periodi di oppressione.

La Cambogia vuole ricostruire il suo futuro e educare le nuove generazioni ed evitare le tragedie del passato.

Pubblicato da libera-diritti riservati


martedì 25 novembre 2014

Un account Twitter collegato a Khamenei.ir accuse di arroganza dell'occidente

Un account Twitter collegato a Khamenei.ir parla di arroganza.


Da un account Twitter associato del leader Khamenei.ir si legge :  "gli arroganti non sono riusciti a portare la repubblica islamica "in ginocchio" durante i negoziati sul nucleare."

Poi attacca L'America in modo esplicito con un altro tweet: " La coalizione guidata dagli Usa contro l'ISIS è una palese menzogna. Con la guerra all'ISIS gli Stati Uniti vogliono mantenere la guerra con i musulmani viva."

 Il post è stato pubblicato un giorno dopo che le potenze mondiali hanno annunciato che L'Iran avrebbe ricevuto 700 milioni al mese di beni congelati e dopo che i negoziatori non sono riusciti a rispettare la scadenza per un accordo che dovrebbe alleviare le preoccupazioni internazionali sul programma atomico iraniano.

Khamenei.ir
 I tweet dell'account collegato a Khamenei.ir sono stati ripresi dai giornali americani, dove han messo in evidenza il tono "provocatorio" usato dal leader iraniano che   pone   una ulteriore divisione fra mondo arabo e occidente e  spiace non leggere parole di pace in questi messaggi, sopratutto in un momento come questo, dove quella parte del mondo arabo che condanna L'Isis dovrebbe fare fronte comune e mandare messaggi di pace.Trovo  la provocazione di Khamenei  strumentale e poco utile alla pace e penso che mai  un leader religioso cristiano avrebbe usato toni di questo tipo.

Pubblicato da libera-diritti riservati


lunedì 24 novembre 2014

Orrore in Darfur: ancora donne e bambine, violentate dai militari

Italians for Darfur, conferma la violenza a donne e bambine da parte dei militari.


 In Darfur nella notte fra il 31 ottobre e il l'1 novembre 210 donne, tra cui 79 bambine tra i 10 e 13 anni sono state violentate nel villaggio di el-Fasher. I responsabili sono i militari di milizie filo governative dell'esercito sudanese, come atto di rappresaglia per la scomparsa di un loro commilitone nell'area.

Dal 2003 lo stupro è usato come arma da guerra nelle mani delle milizie arabe ingaggiate dal governo sudanese per combattere i ribelli, una vera strategia che ha come fine una pulizia etnica delle popolazioni nere del Darfur.

Il segretario Onu, Ban denuncia che 1 donna su 3 è rischia la violenza sessuale.

Detto questo, non capisco cosa vuol fare. La notizia viene data in modo scarno e razionale sui media italiani, senza un minimo di giudizio e di sentimento che mi lascia perplessa e  mi chiedo perchè non si reagisce davanti a questo orrore?

Pubblicato da libera-diritti riservati

mercoledì 19 novembre 2014

La riduzione atea di Veronesi e la testimonianza di Madre Teresa

La riduzione  di Veronesi  sul senso della vita e la costruzione di Madre Teresa che ne da significato.



Secondo il dott. Veronesi:  "Dio non esiste perchè c'è il cancro," un giudizio cosi netto  fa fuori la questione e ci mette un punto, che forse basterà  a lui, ma non certo a me, mentre penso a madre Teresa, alla suora santa che ha accolto e accompagnato a morire migliaia di malati nel mondo, raccogliendoli  nelle strade,  lavandoli  e abbracciandoli, perchè attraverso loro vedeva Cristo, armata solo di un infinito amore gratuito, ha speso la vita per loro, fino alla santità. Vittime di un mondo che forse la pensava come Veronesi e cosi   li ha lasciati morire nelle strade, girandosi  dall'altra parte. La risposta a Veronesi non è intellettuale, ma di esperienza di una vita testimoniata nella chiesa e non solo da Madre Teresa ma da tantissimi santi, come la santa Madre
Cabrini che ha costruito ospedali in tutto il mondo e  non è partita da amicizie politiche per  farli  ma si è affidata alla Misericordia di Dio, che puntuale ha sempre risposto. Mi spiace che il dott Veronesi licenzi la grande storia dei santi che hanno dedicato la vita ai sofferenti   e una questione cosi grande come la malattia e il dolore con due frasi,  mi spiace sopratutto per i suoi pazienti e per come sono stati guardati da lui. Perchè lo so bene senza credere in Dio, l'altro diventa una macchina da aggiustare e quando non si riesce più a farlo lo si lascia andare al caso. Ma forse per Veronesi persone come Madre Teresa sono stati dei folli e a lui è mancata questa splendida follia...Oppure il dott. Veronesi ha  lanciato un sasso a favore  dell'eutanasia, sminuendo  il senso della vita,facendo passare il concetto ateo -razionalista:"  che l'uomo è una macchina  che finisce nel nulla?

La grande domanda è cosa avrebbe fatto il dottore al posto di Madre Teresa ? Li avrebbe lasciati morire

soli, sporchi e sofferenti nelle strade?

Guardando alle due posizioni  quale è la più bella e la più umana?





Pubblicato da libera-diritti riservati



lunedì 17 novembre 2014

Papa Francesco andrà a Philadelpihia al Congresso Mondiale delle famiglie

Papa Francesco ha annunciato che andrà a Philadelphia all'attesissimo Congresso Mondiale delle famiglie il prossimo anno.

La conferma arriva dall'Arcidiocesi di Philadelphia e sarà la prima visita del papa negli Stati Uniti da quando è stato eletto .
 L'incontro Mondiale delle famiglie si terrà dal 22 settembre al 27 settembre nel 2015 a Philadelphia  e si tiene ogni 3 anni ed è il più grande raduno delle famiglie al mondo dove si celebra l'amore per la vita.

L'incontro mondiale delle famiglie nasce  nel 1994 da San Giovanni Paolo II e ha rafforzato i legami sacri delle famiglie di tutto il mondo. Si tiene ogni 3 anni ed è promosso dalla Santa Sede per la famiglia, il tema del 2015 è :"l'amore è la nostra missione: la famiglia è pienamente viva" sottolineando l'impatto dell'amore e della vita   sulla nostra società.

Chi volesse saperne di più o partecipare ecc...trova tutte le notizie QUI

Una bellissima iniziativa.

Pubblicato da libera

venerdì 14 novembre 2014

Susanna ( Camusso) va alla guerra e si dimentica dei suoi privilegi

Susanna (Camusso) cavalca l'onda della protesta per ricattare Renzi 


Cara Susanna Camusso, come è facile cavalcare la strategia della tensione per ricattare il governo, un copione già letto, un film già visto per chi come me ha vissuto gli anni 70. Tanto lo sappiamo che le manganellate non te  le prendi tu  sulla tua testa, ma quei poveri ragazzi pieni di una giusta rabbia che tu furbescamente strumentalizzi. Non mi dire che non è vero, perchè avete strumentalizzato anche la mia generazione e ci sono scappati anche  morti e feriti. La colpa è di quei media che vi tengono ancora la sottana, per  quel potere che non volete perdere.Ma avete detto a questi ragazzi che non pagate le vostre sedi e che  i vostri bilanci sono segreti? Che lo stato paga 700 mila delegati? Che ci costano 1 miliardo e 845 euro all'anno? E che  non siete disposti a rinunciare a nulla?
Che siete parte della casta? Che nel mondo dei privilegi ci sono anche i patronati? Che non vi muovete per nessun poveraccio se prima non paga la tessera? Che appena uno si siede nei vostri uffici è la prima cosa che fate? E cosi anche oggi Susanna Camusso ha tirato fuori i muscoli, per mandare un preciso messaggio a Renzi,per fargli capire chi è più   sinistro. A questo punto mi devo preoccupare cara Camusso?Forse,  un pochino, ma non per te, ma per quella rabbia  autentica di un paese che non vuole morire e che sei pronta a strumentalizzare senza dirgli che un po è anche colpa tua.... Non farò la cronaca delle tue imprese, della miccia che hai acceso, non ti voglio fare pubblicità se qualcuno è curioso lo legga qui

Quelle favole gender a scuola che scavalcano il diritto dei genitori di educare i loro figli.

L'educazione sessuale a scuola e il diritto educativo dei genitori, sancito dalla costituzione.

Mi ha colpito la chiarezza e l'intelligenza di questa lettera sul quotidiano Il Tempo.it  che ho preso qui

Gentile direttore, ho letto gli articoli delle vostre giornaliste Fiorino e Poggi sulle letture di fiabe improntate all’ideologia gender fatte in un asilo nido di Roma. Lo dico senza mezzi termini, non è possibile che in certe scuole venga continuamente bypassato il ruolo educativo dei genitori. E non è possibile che i Comuni, cui spetta la gestione degli asili, utilizzino le scuole per le loro battaglie ideologiche. La lotta a ogni forma di discriminazione è giusta e da promuovere, ma non deve essere usata per proporre una visione ideologica della realtà. Ogni tipo di materiale e di progetto educativo su temi sensibili che entra nelle scuole, deve essere assolutamente deciso dai docenti insieme alle famiglie. La nostra Costituzione è chiara e stabilisce che i primi responsabili dell’educazione dei figli sono i genitori, basterebbe leggerla e non interpretarla. È inaccettabile che le scuole non li coinvolgano su argomenti così delicati. Ricordo a tutti il comma 1 dell'articolo 30: «È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli...». Il patto educativo è sempre un patto a due tra scuola, insegnanti e famiglia, genitori.

Lo stato non deve e non può sostituirsi ai genitori, questa è una ingerenza a cui assistiamo  nelle dittature. Hanno chiesto e ottenuto che l'ora di religione diventasse facoltativa,per cui mi chiedo come mai invece venga imposta l'ideologia gender?   La carta parla molto chiaramente, cioè che i genitori hanno dovere e diritti di istruire i figli e partire anche dai propri principi e che la responsabilità ultima educativa rimane a loro, mentre in Germania abbiamo assistito all'arresto di un padre che si è rifiutato all'obbligo di mandare sua figlia a scuola, perchè la figlia non voleva   assistere alle lezioni di educazione sessuale, perchè la mettevano a disagio. La notizia la trovate qui Spero, che  in Italia di non assistere mai a questo estremo, cioè di vedere costretto un genitore a ritirare la figlia da scuola per il suo benessere psicologico e finire in galera per questo.Mentre in Italia  assistiamo a scelte educative all'asilo, come il racconto di letture di favole gay che hanno una precisa linea ideologica che  non tiene conto dell'opinione dei genitori e fatta  senza il loro consenso a questo punto  mi chiedo cosa accadrebbe se qualcuno imponesse ai loro figli qualsiasi forma di lettura o educazione di tipo religioso ? Lo abbiamo già visto con la proibizione dei presepi per esempio..o del crocefisso.
Pubblicato da libera-diritti riservati.

giovedì 13 novembre 2014

Quel mondo cattolico che non vuole Luxuria a tv 2000, per separarsi dal male

TV2000 fra polemiche e moralismo : mondo cattolico scandalizzato per Luxuria.



Separarsi per non sporcarsi con gli altri è la sporcizia più grande. (Lev Tolstoj)


Credo che una chiesa autenticamente umana sia in grado di abbracciare tutto e tutti  senza lasciare fuori niente e nessuno.  In questi giorni dopo l'invito di TV2000  a Luxuria  si è scatenato di tutto contro il direttore Brunelli  in rete, fino a chiederne persino le dimissioni.Mi son chiesta come mai un personaggio come Luxuria sia stata in grado di suscitare tanto scandalo nel mondo cattolico? Come mai tanti parlano di lei come se fosse il diavolo in persona? Cosa sta accadendo nel mondo cattolico? Non è questa la chiesa di Francesco e nemmeno quella di Benedetto, il quale non si è tirato indietro nemmeno nel rispondere a personaggi come Odifreddi, con estrema franchezza e senza peli sulla lingua. Lo stesso papa Benedetto quando risponde a Odifreddi non tira in ballo Gesù, Maria ecc..ma parla di libertà e verità, il papa sta alla realtà. Mentre nella pagina di FB di  TV 2000 ho visto decine e decine di persone scomodare Gesù, Madonna e santi o citazioni evangeliche  per dire a Lucio
Brunelli e C...che devono dimettersi. Il problema è Luxuria o dei cristiani cosi scandalizzati che proiettano su una persona l'idea del diavolo? E chi ha coltivato questa idea nel cuore delle persone, chi si è impossessato della coscienza di questa gente per portarla a questo livello di religiosità fuori da ogni logica razionale? La fede è ragione, la fede educa alla realtà, la chiesa condanna il peccato e mai il peccatore, il papa continua a dire di non giudicare. Ma qui non solo si giudica, ma lo si fa predicando. Semmai fosse stato un errore quello di Lucio Brunelli e personalmente non lo credo, non si attacca cosi un fratello, ma lo si aiuta a capire, non lo si porta in pubblica piazza urlandogli contro che ha peccato di blasfemia come qualcuno ha fatto.Cosa vuol dire che una tv cattolica debba essere fatta solo da cattolici e che il resto deve stare fuori? Cristo non ha forse abbracciato tutti e non è morto per tutti? Perchè il mondo cattolico teme cosi tanto il male?

Una cosa è certa che papa Francesco rappresenta la nuova sfida di apertura per la chiesa e chi non gli va dietro rischia di rimanere da solo. Chi non decide che il criterio non è più quello di giudicare la fede con la politica ma con Cristo e il suo esempio, resterà una canna al vento e se pensa che allontanando il male di salvarsi  rischierà di essere  dominato da esso.
A questo punto auguro a TV2000 di continuare il suo cammino in pace e di non temere nulla, perchè  è sempre Dio che conduce, per questo faccio mia la frase  citata da Lucio Brunelli: Separarsi per non sporcarsi con gli altri è la sporcizia più grande. (Lev Tolstoj)

Pubblicato da libera-diritti riservati.

mercoledì 5 novembre 2014

Atroce e disumano in Pakistan,arsi vivi una coppia di giovani perchè cristiani.

Pakistan, arsi vivi una coppia di giovani cristiani, lei aspettava un bambino


Ci sono poche parole che si possono dire di fronte ad una giovane coppia in attesa del loro bimbo che è stata arsa viva in un forno solo perchè  cristiani, solo perchè amavano Gesù. Questo  fatto orrendo è accaduto in Pakistan, lui si chiamava Shahzad e aveva 26 anni e lei Shama incinta e di anni ne aveva 24. Abitavano a sud di Lahore (provincia di Punjab), sono stati accusati di blasfemia, cioè di aver bruciato delle pagine del corano.
 Mi chiedo in quale corano credano questi assassini che picchiano una donna incinta e un giovane uomo e poi li buttano nella fornace e li bruciano vivi? In che religione credono questi assassini? In che Dio credono?
La notizia è stata comunicata all'agenzia Fides dall'avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill, difensore dei diritti umani, che è stato chiamato a recarsi sul luogo del tragico avvenimento, il villaggio "Chak 59" a sud di Lahore presso la cittadina di Kot Radha Kishan.
Secondo il sito online Pakistan today la coppia lascia 3 figli, mentre attendeva il quarto.

La coppia è stata circondata, picchiata da una folla di 3 mila persone e spinta nella fornace dove si cuociono i mattoni.

Perchè di fronte a tutto questo il mondo cosi preoccupato dei diritti umani e civili sta in silenzio? Sopratutto quel mondo islamico che continua ad affermare  che l'Isis non è Islam? Gli chiedo, uccidere, cuocere degli essere umani è Islam? Che differenza c'è fra questo modo di essere con  quello dell'Isis? Lo chiedo a chi difende l'Islam mentre in silenzio tace di fronte a questa rabbia assassina . Siamo stanchi di questa follia e di assistere al massacro dei nostri fratelli cristiani !
Spero che in molti  si alzino in piedi insieme a me e dicano basta, in ogni modo possibile.
Pubblicato da libera-diritti riservati

venerdì 31 ottobre 2014

Perchè il Ceo di Apple Tim Cook ha sentito il bisogno di dire al mondo che è gay?

E' questione di diversità? E cosi Tim Cook annuncia al mondo che è gay, per accontentare i guru del capitalismo.

Tim Cook

Ormai è questione di genere  anche per vendere un prodotto? O, di razza? Non riesco a pensare perchè  il Ceo di Apple Tim Cook abbia sentito il bisogno di annunciare al mondo che è gay. Cosa c'entra la sua identità sessuale con l'azienda che dirige?

Perchè, Tim Cook successore di Steve  Jobs ha sentito questo bisogno di renderci partecipe della sua sessualità?  Perchè ha dovuto farne un evento ? Ben sapendo che il suo pubblico era già al corrente di questa notizia?E perchè questo evento è sempre importante? E perchè i  media nel mondo  fanno da cassa di risonanza? Qualcuno malizia che abbia in tasca un iPhone e che tutto questo sia una manovra pubblicitaria.

La diversità è uno standard a cui tutti devono adeguarsi, come hanno deciso i signori biblisti del capitalismo? Sembra di si..se non ti adegui non vendi? Non sei moderno? Ai mercati non piaci se non gli annunci una idea di tolleranza che ti rende moderno e per questo   importa ai lettori del Financial Times che ha messo la notizia in prima pagina? Ma tutto questo ci corrisponde? Ci dobbiamo adeguare a questi detentori della verità universale capitalista? Sinceramente credo di no. In sintesi se vuoi che i mercati ti prendono sul serio e dimostrare che la tua azienda è moderna e tollerante, devi fare coming out...
Publicato da libera-diritti riservati

mercoledì 29 ottobre 2014

Cosa si nasconde dentro un sacchetto di patatine?


Secondo il ministero della sanità spagnola:
Un sacchetto di patatine regolari di piccole dimensioni (45 grammi) ha circa 228 kcal. Equivalgono ,  a due bistecche medie sulla griglia.

 Una delle principali attrazioni delle patate chip è il suo taglio fine; è questo è  uno dei  principali inconvenienti dal punto di vista di una dieta sana."le patatine vendute  nel  sacchetto  assorbono molto olio nel processo di frittura. Perchè più sottile si taglia la patata, maggiore assorbimento, e viceversa ". Questo è uno dei motivi per cui la frittura di patate fatta in casa  è più sana. Essendo meno fine. .La maggior parte contiene circa 1,5 grammi di sale per 100 grammi di patate, anche se alcuni provengono da 2.3.  Alcuni produttori si riferiscono alla dose del sale e di altri di sodio. E 'quindi è il momento di tirare indietro la calcolatrice e moltiplicare per 2,5 il sale sodico di ottenere (o scissione, se volete seguire il processo inverso). OMS raccomanda un massimo di 2 grammi al giorno di sodio, che è equivalente a 5 grammi di sale. Cioè, i giorni che mangiamo un sacco di patate grandi superiamo il limite. Per cui è consigliabile che  l'intera popolazione dovrebbe consumare di tanto in tanto questo alimento e in modo  particolare quelli con ipertensione".
Le patate fritte in olio o "mais", "vegetale". A seconda uno o l'altro, sarà più o meno sana. "Se d'oliva, di girasole o di mais è meglio". Invece, bisogna essere cauti quando se si parla di "olio vegetale".
Pubblicato da libera-diritti riservati.

nella soap capitalista del PD, accuse e veleni fra Renzi e Camusso

La soap Dallas degli anni 80 si è trasferita a casa PD con Camusso e Renzi protagonisti....


Volano  stracci in casa PD, lo scontro mi ricorda la soap  Dallas degli anni 80, questo brutto spettacolo va in onda da  3 anni  sui nostri  media e a questo punto mi chiedo  perchè  non si separano ? Ma, in ogni separazione fra ricchi il  patrimonio da spartire è troppo importante e qualcuno non vuole rinunciarci? Forse  i vecchi Gei Ar che lo hanno accumulato non ci stanno a lasciarlo a questi figli traditori della bandiera rossa?  E cosi, dopo anni di veleno contro il cavaliere, dove i sinistri si sono nascosti dietro l'attrazione di  sesso e potere di Berlusconi  riempiendo tutti i media a disposizione, hanno cambiato capitolo iniziando questa  nuova soap dove ci sono altri Gei Ar,  Sue Ellen contro Bobby e Pamela per continuare   la faida di casa PD. Gli attori nostrani interpretati da Renzi e  Camusso , oggi hanno recitato il meglio del loro copione dove lei  attacca dicendo:" Renzi è a Palazzo Chigi per volere dei poteri forti"  e immediatamente alla sindacalista  risponde ( una comparsa) amica di Renzi, cioè   Picerno ad Agorà su Rai 3 :" io, allora potrei dire che la Camusso è stata eletta con tessere false, o che la piazza è stata riempita con pullman pagati, ma non lo farò"

"Non lo farò" !!! Di quel genio della Picerno, sa tanto  di messaggio inviato in codice, cioè anche noi sappiamo cose ed è meglio che stai zitta!
Quanti  segreti di questi  detentori della morale!Quanta melma si nasconde? Un politico che ha cadaveri nell'armadio è sempre ricattabile per cui non è mai libero di fare il bene del suo paese.. In Italia tanta politica si sorregge sul silenzio, sul non detto, sui cadaveri nell'armadio.... E cosi abbiamo da una parte Renzi accusato dalla Camusso che è stato messo li dai poteri forti, e dall'altra  la Camusso  che è stata eletta in modo falso e  usa dei soldi del sindacato per riempire i bus per portarli  in  piazza, parola del PD....mica dell'opposizione! Ovviamente a sinistra digeriscono tutto , per cui questi signori si possono anche permettere affermazioni cosi gravi, senza che nessuno scenda in piazza  o che si mobiliti in rete, tutto passa .....  
Perchè  fra banche , Coop, sezioni, beni immobili ecc...son tutti compagni! E non possono mica divorziare? E cosi vedremo cosa ci riserverà la prossima puntata...della Dallas del PD, dove potere e denaro sono al centro dell'attenzione! In tutto questo qualcuno si è accorto che il comunismo è finito? Che la trama della soap rappresenta il peggior capitalismo?

Pubblicato da libera-diritti riservati

martedì 28 ottobre 2014

L'Onu denuncia,in Iran diritti umani peggiorati per donne e cristiani con il presidente Rohani


 

La denuncia dell'ONU:Iran diritti umani peggiorati per donne e cristiani

L'Onu denuncia che i diritti umani sono maggiormente discriminati in Iran per i cristiani e le donne con la presidenza di Hassan Rohani. Il rapporto delle Nazioni Unite sui diritti umani dopo pochi giorni dell'impiccagione di Reyhaneh Jabbari la giovane donna di 26 anni impiccata perchè riconosciuta colpevole di aver ucciso l'uomo che voleva stuprarla.Nell'ultimo rapporto DELL'ONU  la denuncia è stata fatta dal relatore speciale Rohani Shahhed e  sarà presentato ai leader mondiali, c'èscritto   che dal luglio 2013 al giugno 2014 in Iran sono state giustiziate 852 persone, con un aumento delle esecuzioni.
 In questo contesto Shaheed   sottolinea una discriminazione contro i cristiani e la condanna a morte di chi non vuole convertirsi,  abusi psicologici contro chi non è musulmano e   la revoca delle licenze alle chiese nel paese. 49 cristiani protestanti sono in carcere, molti hanno creato chiese presso le abitazioni, il rapporto parla di  chiusura delle chiese e arresti dei loro pastori, oltre al blocco di siti internet della comunità cristiana.
A Shaheed il governo di Teheran ha nuovamente vietato l'ingresso in Iran, accusandolo di " faziosità politica",
  e cosi l'Iran continua ad impedire il suo ingresso nel paese  nonostante Shaheed sia stato nominato il responsabile del consiglio per i diritti umani  nel 2011 dell'Onu.
Mi chiedo come sia possibile far rispettare i diritti umani a questi dittatori ? Per questo metto la lettera che ha mandato a sua madre prima di morire Rehaneh Jabbari QUI dove è ben descritta la situazione che ha vissuto questa donna, a grande testimonianza della violazione dei diritti umani.

Pubblicato da libera-diritti riservati


La lettera alla madre di Reyhaneh Jabbari, impiccata in Iran perchè si è difesa da uno stupro

Reyhaneh Jabbari, la morte di una donna libera, che non si è piegata al potere del male.


Reyhaneh Jabbari è stata impiccata in Iran perchè si è difesa ed ha ucciso l'uomo che voleva stuprarla.Il primo aprile dopo aver saputo della sua condanna a morte ha registrato il suo ultimo messaggio per la sua mamma.Pubblico il testo integrale della lettera, dove è evidente che il potere e la crudeltà del suo governo non è riuscita a piegarla ed è morta da libera .

Cara Shole,
oggi ho appreso che e’ arrivato il mio turno di affrontare la Qisas (la legge del taglione del regime ). Mi sento ferita, perché non mi avevi detto che sono arrivata all’ultima pagina del libro della mia vita. Non pensi che avrei dovuto saperlo? Non sai quanto mi vergogno per la tua tristezza. Perché non mi hai dato la possibilità di baciare la tua mano e quella di papà?
Il mondo mi ha permesso di vivere fino a 19 anni. Quella notte fatale avrei dovuto essere uccisa. Il mio corpo sarebbe stato gettato in un qualche angolo della città e, dopo qualche giorno, la polizia ti avrebbe portata all’obitorio per identificare il mio cadavere, e avresti appreso anche che ero stata stuprata. L’assassino non sarebbe mai stato trovato poiché noi non godiamo della loro ricchezza e del loro potere. E poi avresti continuato la tua vita nel dolore e nella vergogna, e un paio di anni dopo saresti morta per questa sofferenza, e sarebbe finita così.
Ma a causa di quel colpo maledetto la storia è cambiata. Il mio corpo non è stato gettato via, ma nella fossa della prigione di Evin e nelle sue celle di isolamento e ora in questo carcere-tomba di Shahr-e Ray. Ma non vacillare di fronte al destino e non ti lamentare. Sai bene che la morte non è la fine della vita.
Mi hai insegnato che veniamo al mondo per fare esperienza e per imparare una lezione, e che ogni nascita porta con sé una responsabilità. Ho imparato che a volte bisogna combattere. Mi ricordo quando mi dicesti che l’uomo che conduceva la vettura aveva protestato contro l’uomo che mi stava frustando, ma quest’ultimo ha colpito l’altro con la frusta sulla testa e sul volto, causandone alla fine la morte. Sei stata tu a insegnarmi che bisogna perseverare, anche fino alla morte, per i valori.

Ci hai insegnato andando a scuola ad essere delle signore di fronte alle liti e alle lamentele. Ti ricordi quanto hai influenzato il modo in cui ci comportiamo? La tua esperienza però è sbagliata. Quando l’incidente è avvenuto, le cose che avevo imparato non mi sono servite. Quando sono apparsa in corte, agli occhi della gente sembravo un’assassina a sangue freddo e una criminale senza scrupoli. Non ho versato lacrime, non ho supplicato nessuno.  Non ho cercato di piangere fino a perdere la testa, perché confidavo nella legge.

Ma sono stata incriminata per indifferenza di fronte ad un crimine. Vedi, non ho ucciso mai nemmeno le zanzare e gettavo fuori gli scarafaggi prendendoli per le antenne. Ora sono colpevole di omicidio premeditato. Il mio trattamento degli animali è stato interpretato come un comportamento da ragazzo e il giudice non si è nemmeno preoccupato di considerate il fatto che, al tempo dell’incidente, avevo le unghie lunghe e laccate.

Quanto ero ottimista ad aspettarmi giustizia dai giudici! Il giudice non ha mai nemmeno menzionato che le mie mani non sono dure come quelle di un atleta o un pugile. E questo paese che tu mi hai insegnata ad amare non mi ha mai voluta, e nessuno mi ha appoggiata anche sotto i colpi dell’uomo che mi interrogava e piangevo e sentivo le parole più volgari. Quando ho rimosso da me stessa l’ultimo segno di bellezza, rasandomi i capelli, sono stata premiata con 11 giorni di isolamento.

Cara Shole, non piangere per quello che senti. Il primo giorno che nell’ufficio della polizia un agente anziano e non sposato mi ha colpita per via delle mie unghie, ho capito che la bellezza non è fatta per questi tempi.  La bellezza dell’aspetto, la bellezza dei pensieri e dei desideri, la bella calligrafia, la bellezza degli occhi e di una visione, e persino la bellezza di una voce piacevole.


Mia cara madre, il mio modo di pensare è cambiato e tu non sei responsabile. Le mie parole sono senza fine e le darò a qualcuno in modo che quando sarò impiccata senza la tua presenza e senza che io lo sappia, ti verranno consegnate. Ti lascio queste parole come eredità.

Comunque, prima della mia morte, voglio qualcosa da te e ti chiedo di realizzare questa richiesta con tutte le tue forze e tutti i tuoi mezzi. Infatti, è la sola cosa che voglio dal mondo, da questo paese e da te. So che hai bisogno di tempo per questo. Per questo ti dirò questa parte del mio testamento per prima. Per favore non piangere e ascolta. Voglio che tu vada in tribunale e presenti la mia richiesta. Non posso scrivere questa lettera dall’interno della prigione con l’approvazione delle autorità, perciò ancora una volta dovrai soffrire per causa mia.  È la sola cosa per cui, anche se tu dovessi supplicarli, non mi arrabbierei – anche se ti ho detto molte volte di non supplicarli per salvarmi dalla forca.

Mia buona madre, cara Shole, più cara a me della mia stessa vita, non voglio marcire sottoterra. Non voglio che i miei occhi o il mio cuore giovane diventino polvere. Supplicali perché subito dopo la mia impiccagione, il mio cuore, i reni, gli occhi, le ossa e qualunque altra cosa possa essere trapiantata venga sottratta al mio corpo e donata a qualcuno che ne ha bisogno. Non voglio che sappiano il mio nome, che mi comprino un bouquet di fiori e nemmeno che preghino per me. Ti dico dal profondo del cuore che non voglio che ci sia una tomba dove tu andrai a piangere e soffrire.  Non voglio che tu indossi abiti scuri per me. Fai del tuo meglio per dimenticare i miei giorni difficili. Lascia che il vento mi porti via. 
Il mondo non ci ama. Non voleva il mio destino. E adesso sto cedendo e sto abbracciando la morte. Perché nel tribunale di Dio incriminerò gli ispettori, l’ispettore Shamlou, il giudice, i giudici della Corte suprema che mi hanno colpita quando ero sveglia e non hanno smesso di abusare di me. Nel tribunale del creatore accuserò il dottor  Farvandi, e Qassem Shabani e tutti coloro che per ignoranza o menzogna mi hanno tradita e hanno calpestato i miei diritti.

Cara Shole dal cuore d’oro, nell’altro mondo siamo io e te gli accusatori e loro sono gli imputati. Vediamo quel che vuole Dio. Io avrei voluto abbracciarti fino alla morte. Ti voglio bene.

Reyhaneh


martedì 21 ottobre 2014

Luciana Littizzetto indagata per maltrattamento di un maialino

Luciana Littizzetto indagata per maltrattamento di un maiale


Mentre leggo questa notizia, mi chiedo se sto ancora dormendo, eppure è vera! Sembra che Lucianina Litizzetto abbia portato in studio di "che  tempo che fa"  un dolcissimo maialino nero, simbolo del porcellum che in quei giorni era considerato anticostituzionale  per una suo scketc,  le associazioni degli animalisti che han fatto? L'hanno denunciata per maltrattamenti, ma cosa avrà fatto la Littizzetto al povero maialino? Nulla, il povero animale timido,dopo essersi  trovato sotto i riflettori  è rimasto immobile e terrorizzato e dopo essere tornato  nella stalla piangente..qualcuno ha pensato di denunciare la strega cattiva.Questo fa capire quanto le associazioni animaliste in questo paese siano ideologiche e fanatiche e oltretutto  ci fanno spendere dei soldi per i disturbi psicologici causati ad un maialino. Noi poveri umani che dobbiamo assistere a queste follie chi ci risarcirà per la deriva a cui ci sottopongono continuamente? Perchè son rimasta paralizzata pure io di fronte a questa storia!

Se non ci volete credere la notizia l'ho letta qui

Pubblicato da libera-diritti riservati

lunedì 20 ottobre 2014

Il selfie -trash di Renzi con la D'Urso scandalizza la sinistra radical- chic

Porta un bacione a Firenze ...

Gli avrà detto:"Porta un bacione a Firenze?"...
Barbara D'Urso è riuscita a dare l'ultima botta al PD a quelli che han sempre moralizzato, che si sentono intellettualmente superiori, quelli con l'ideale e la puzza sotto il naso.Quelli che certe cose bisogna farle di nascosto, quelli dove le donne son sempre vestite in modo castigato, quelle che son dure, quelle che son serie, quelle li di sinistra insomma! Nello studio della D'urso si  è rotto un tabù,c'è questo selfie che lo racconta, vediamo la carica istituzionale accanto alla femmina provocante, chi è stato più furbo dei due? Chi ha da perdere fra i due? Non è difficile da capirlo.
Sorrido mentre leggo  la pagina di Selvaggia Lucarelli su FB, si di  quella che faceva la morale ai cattolici e li invitava ad andare a limonare, a proposito delle sentinelle in piedi,  che   davanti al selfie di Matteo Renzi con Barbara D'Urso si  indigna  insieme a   tutta la banda bigotta e moralista che la segue. 
Eh già!  vien da pensare che a Selvaggia Lucarelli le belle donne non piacciono, se ci fosse stata Luxuria al posto di Barbara D'urso sarebbe stata rigorosamente zitta perchè non era politicamente corretto criticarla, perchè non è abbastanza trash..Ma Selvaggia fa di più consiglia a Matteo Renzi che non doveva andare in quel programma perchè è seguito da gente semplice ed è un  programma" trash" e se vai li scontenti un sacco di gente ( chi?) secondo la Lucarelli, quelli che hanno strumenti critici che non amano le contaminazioni con il popolo,cioè i radical-chic,  e cosi si dimentica che la sinistra è nata nelle fabbriche, proprio fra quella gente che lei non considera nemmeno, anzi li ritiene dannosi, tranne  nella sua pagina di FB.. . Insomma Renzi non doveva andare dalla sora D'Urso e non doveva nemmeno darle del tu. Cosi la sinistra non ci sta a scendere a patti con il popolo sempliciotto, quello che usa quando gli serve e poi lo scarica appena può. Non piace un Renzi che bacia tutti..lo dice Selvaggia Lucarelli  la ex signora Pappalardo.....che crede che su FB la seguano solo premi nobel ed è priva totalmente di ironia, ma questa si sa appartiene solo agli "intelligenti".
Pubblicato da libera-diritti riservati

Barbara D'urso e Matteo Renzi

Papa Francesco, cristiani perseguitati nell'indifferenza generale


Discorso integrale di papa Francesco per i cristiani perseguitati



Eminenze, cari Patriarchi e confratelli nell’Episcopato,

all’indomani della chiusura della terza Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, ho voluto dedicare questo Concistoro, oltre ad alcune cause di canonizzazione, ad un’altra questione che mi sta molto a cuore, ovvero il Medio Oriente e, in particolare, la situazione dei cristiani nella regione. Vi sono riconoscente per la vostra presenza.

Ci accomuna il desiderio di pace e di stabilità in Medio Oriente e la volontà di favorire la risoluzione dei conflitti attraverso il dialogo, la riconciliazione e l’impegno politico. Nello stesso tempo, vorremmo dare il maggiore aiuto possibile alle comunità cristiane per sostenere la loro permanenza nella regione.
Come ho avuto occasione di ribadire a più riprese, non possiamo rassegnarci a pensare al Medio Oriente senza i cristiani, che da duemila anni vi confessano il nome di Gesù. Gli ultimi avvenimenti, soprattutto in Iraq e in Siria, sono molto preoccupanti. Assistiamo ad un fenomeno di terrorismo di dimensioni prima inimmaginabili. Tanti nostri fratelli sono perseguitati e hanno dovuto lasciare le loro case anche in maniera brutale. Sembra che si sia persa la consapevolezza del valore della vita umana, sembra che la persona non conti e si possa sacrificare ad altri interessi. E tutto ciò, purtroppo, nell’indifferenza di tanti.

Questa situazione ingiusta richiede, oltre alla nostra costante preghiera, un’adeguata risposta anche da parte della Comunità Internazionale. Sono sicuro che, con l’aiuto del Signore, dall’incontro odierno verranno fuori valide riflessioni e suggerimenti per potere aiutare i nostri fratelli che soffrono e per venire incontro anche al dramma della riduzione della presenza cristiana nella terra dove è nato e dalla quale si è diffuso il cristianesimo.


Da Renzi ospite dalla D'Urso, a Lucia Annunziata con Padoan, al piacione Giletti, la sinistra si impone la domenica in tv

Una domenica tutta a sinistra nella tv italiana.

Matteo Renzi
Massimo Giletti
 Da Renzi ospite dalla  D'urso, da Rai 3 con Padoan ospite di  Lucia Annunziata, e con  il piacione Gilletti, assistiamo ad un giornalismo  prono al potere dominante, in una Italia che non ha più opposizioni ma solo servi del potere e con una sinistra che spopola sul palinsesto televisivo. Mi consolo perchè almeno  canale 5 non la devo pagare, mentre una Rai cosi prona al potere dominante e che fa una perenne campagna elettorale al presidente del consiglio Renzi non l'avevo mai vista, da una parte Giletti e dall'altra l'Annunziata e si  è aggiunto  la TV di Berlusconi  che ha steso  tappeti rossi a Renzi  nello studio di Barbara D'Urso. Quello stesso Renzi che non si è presentato nel fango di Genova , ma corre tutte le volte che ha una ospitata in Tv.  Confesso che non l' ho seguito, perchè  sono sfinita   dalle sue apparizioni  mediatiche,   tutte queste promesse renziane  mi escono dagli occhi. Mentre su Rai 1 andava in onda il solito piacione Giletti, sempre più nervoso  e sempre più determinato a non ascoltare  ma  a pilotare i suoi ospiti.Basta rivedere l'intervista a Mara  Carfagna  alla quale non ha  permesso di finire un solo discorso, interrompendola continuamente,  cosa che non ha fatto con Luxuria la settimana prima.Costringendo   la Carfagna,   ad inseguirlo cercando di  inserirsi appena  il Giletti furioso gli concedeva la parola . E cosi  mi sono  ritrovata dinnanzi all'ennesimo teatrino della politica, redatto da una tv nevrotica,con ritmi incalzanti, che riempie  lo spazio facendo finta di  dire tutto nel suo niente. Volti, persone,  che per l'ennesima volta passano davanti ai miei occhi e sopratutto tanti drammi usati e riusati perchè lo show deve continuare,
Lucia Annunziata
questa è  una macchina infernale che nessuno osa cambiare. Troppi interessi, troppi intrecci, troppi soldi e non si accorgono che c'è anche tanta  stanchezza di chi guarda inerme uno spettacolo che si è avvolto su se stesso.Passano gli anni e son sempre li  le stesse facce, sempre più nevrotiche, sempre più arroganti. E mi è imposto  anche pagarli! Se questa è democrazia e pluralità dell'informazione ? Capisco perchè siamo al sessantaseiesimo posto nella libertà di informazione!

Pubblicato da libera-diritti riservati

venerdì 17 ottobre 2014

Confusa e deludente la sesta stagione di squadra antimafia 6

Confusa la sesta stagione di squadra antimafia 6


In squadra antimafia 6 manca ancor di più la presenza di Claudia Mares che a differenza di Calcaterra riusciva a dare una impronta umana ed emozionale alla serie. L'insistere su alcune sceneggiature alla fine  rischia di incasinarle e di togliere il giusto ritmo e porta a tanta confusione lo spettatore.Pasticciato il personaggio di Rosi di cui  non si capisce nulla e sopratutto cosa c'entra con quello precedente perchè  la fanno  passare prima da folle, poi in stato catatonico e adesso in  una sorta di spiritualismo espiatorio,insomma una ex pazza che viene risuscitata dal cattivo e che adesso vuole espiare i suoi peccati! La serie senza la vecchia Rosi perde moltissimo  perchè riusciva a dare  una forza spettacolare e reale. De Silva malato e morente, viene risuscitato e trasformato  nel genio del male, personaggio ambiguo, servo del potere  che gioca in modo antipatico la sua malvagità  facendo  passare l'idea di un potere occulto che comanda persino la mafia. Ne esce fuori uno stato a pezzi dove a differenza della serie precedente non è più il politico singolo che tradisce, ma addirittura lo stato e che nemmeno le forze dell'ordine possono combatterlo. Per cui da una parte lo stato si allea con la mafia per dominare e dall'altra il vice questore Calcaterra è costretto a tradire e ad   allearsi con la mafia per combatterlo, un nuovo super eroe al di sopra di tutte le parti. Nella nuova serie sono stati inseriti tutti gli ingredienti, dall'omosessualità, potere, morte, follia,  tradimento e  spiritualità, peccato che son messi li in modo confuso e irritante senza una narrazione che aiuti lo spettatore a riflettere su cosa sia la lotta alla mafia e su cosa è la mafia oggi?   Questa nuova serie getta un 'ombra su quelle precedenti che avevano una sceneggiatura precisa e un ritmo fantastico e appassionante, dove la lotta fra bene e male veniva ben distinta mentre  in questa serie  mancano lo storie personali e sembrano tutti un collusi con il male a modo loro. la serie   ribadisce con forza il concetto che c'è collusione fra stato e mafia e che non ci sono vie di uscite se non dagli eroi alla Calcaterra che sacrificano tutto per combatterla. Non più il poliziotto che agisce dall'interno delle istituzioni, ma costretto a fuggire da esse
per  immolarsi alla causa. Che dire se questa serie vuol rispecchiare la situazione attuale, devo dire che siamo davvero messi male Mi chiedo a questo punto che messaggio vuol dare questa serie? Confesso che non mi appassiona più e se resisto nel continuare a vederla forse lo scoprirò.
Pubblicato da libera-diritti riservati

lunedì 13 ottobre 2014

Genova: angeli e diavoli del fango

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori" le parole  di De Andrè  rispecchiano la situazione che si è creata a seguito dell'alluvione di Genova. Ho già scritto del Tar, dei soldi chiusi in un cassetto che questa tragedia si poteva evitare.... Cosi  ci ritroviamo, da una parte gli angeli del fango che sono riusciti a trasformare la loro rabbia  in impegno, amore e passione, mentre i politici, quelli che hanno delle responsabilità (a parte il sindaco) non hanno voluto farsi vedere e abbiamo assistito ad un post su FB scritto dalla sua bella poltrona da Matteo Renzi, il quale non perde occasione per intervenire e farsi fotografare. Son 25 anni che la sinistra amministra Genova eppure Renzi  e il presidente della regione, non si sa dove siano e non si fanno vedere neanche  vedere per  scusarsi con la popolazione.Non si capisce come mai almeno la pulizia dei fiumi non sia stata fatta ,nonostante il sindaco abbia premiato 4 funzionari del comune con migliaia di euro perchè sono stati particolarmente attivi per la sicurezza di questo territorio? Siamo arrivati al limite che in Italia chi fa il suo dovere deve essere premiato, perchè immagino che sia  essere merce rara.Da 25 anni  c'è  speculazione edilizia,  sfruttamento del territorio, questi diavoli che  hanno portato il fango  oggi non si sono nemmeno presentati per dire   grazie alla popolazione e   ai volontari che stanno aiutando Genova  a rialzarsi in modo gratuito e senza premi speciali?Burocrati incompetenti e senza vergogna! Voglio   ricordargli che Genova è la seconda città in Italia che paga più tasse  e nonostante tutto  non ha ancora preso i soldi delle alluvioni precedenti.Grazie ai giovani e grazie ai volontari e vergogna a chi non ha fatto il suo dovere.
Sindaco Doria

Pubblicato da libera-diritti riservati..

sabato 11 ottobre 2014

L'alluvione a Genova: i 36 milioni di euro stanziati dal governo Berlusconi nel 2010, sono bloccati dal Tar

 Genova,infangata, esondata, Genova che si ritrova ancora a piangere e tutto questo lo dobbiamo grazie alla burocrazia italiana al TAR che ha bloccato i  36 milioni di euro stanziati dal governo Berlusconi nel 2010 che potevano evitare tutto questo,invece se  li tengono chiusi  in un cassetto. Quei soldi servivano per mettere in sicurezza il fiume Bisanzio, un accordo preso con la regione ligure dal ministro Prestigiacomo, per rifare il tratto del Bisagno di 9 km circa. Una volta tanto i soldi ci sono, ma non vengono usati perchè la storia di ricorsi al Tar per l'assegnazione dell'appalto è infinita, come tutte le cose in questo paese. Oggi abbiamo una nuova alluvione, nuovi danni, persone senza casa e un morto. Chi pagherà per tutto questo? Chi non ha permesso che il torrente potesse scorrere in totale sicurezza? Possibile che il male di questo paese sia sempre la burocrazia che non si preoccupa di salvare vite?Che gli interessi di questo o quello prevalgano sempre? Addolora vedere ancora una volta i genovesi piegati a spazzare il fango in silenzio,o   pezzi di montagne che finiscono nelle case, macchine accatastate, persone che piangono. Lo dico con profonda amarezza questa Italia non mi piace, non possiamo arrenderci, Genova riprenditi e fai sentire la tua voce...

Pubblicato da libera-diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...